Logo ZenStore

Guida all'olio di Semi di Canapa

Zen Store SRLs
2015-11-15
Olio di semi di canapa

L’olio di semi di canapa è un prodotto pregiato che si presenta con una tonalità vicina al verde acceso ed un sapore gradevole (che ricorda quello delle nocciole).

L'utilizzo di quest’olio risale alla Cina dell'3000 a.C. Ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi della Cannabis Sativa, una pianta erbacea annuale della famiglia delle Cannabaceae, veniva utilizzato come condimento per via dei suoi molti pregi. Tra questi risaltano la sua utilità nel combattere le infiammazioni della pelle, liberare dai vermi neonati ed animali ed il suo utilizzo come tonico e ricostituente.

Valori nutrizionali per un cucchiaio (14g):

Energia

126 kcal

Proteine

0g

Carboidrati

0g

Colesterolo

0g

Grassi totali

14g

Di cui:

Acidi grassi saturi

1,4g

Acidi grassi insaturi

12,5g

Acido Oleico

1,7g

Acido Linoleico (omega-6)

7,7g

Acido gamma-Linolenico GLA (omega-6)

0,5g

Acido alpha-Linolenico (omega-3)

2,5g

Acido Stearidonico SDA (omega-3)

0,1g

Vitamina E

18mg

 

Nutrienti

Ricco in, fibre, minerali, proteine nobili e sali minerali (quali ferro, calcio, magnesio, potassio e fosforo) l’olio di Canapa è anche un ottimo integratore di acidi grassi essenziali (acido linoleico, acido linolenico e acido arachidonico), che sono solitamente classificati in omega-3 e omega-6, i quali sono molto importanti per mantenere l’organismo in buone condizioni di salute.

Ma quest'olio non solo contiene gli acidi grassi essenziali: li contiene in un rapporto che può essere definito ottimale. La proporzione 3:1 traomega-3 e omega-6 è il rapporto che, nell’alimentazione di tutti i giorni, sembra essere raccomandato dalle ricerche mediche e dalle più avanzate teorie in ambito nutrizionale. La sua composizione va a completare quella dell'olio extravergine di oliva: carente di omega 3 e 6 ma ricco di omega-9 (acido oleico; che però non sono considerati acidi grassi essenziali).

Presenta inoltre sostanze secondarie, perché in minore quantità, ma importanti dal punto di vista della salute, quali: i fitosteroli (utili per la loro capacità di bloccare l’assorbimento del colesterolo e di ridurre così la colesterolemia) ed il cannabidiolo (componente della famiglia dei cannabinoidi). Quest'ultimo non ha alcun effetto psicoattivo ma riesce comunque ad agiresul sistema delle anandamidi (mediatori lipidici ad attività olocrina, agenti sul sistema nervoso centrale) prodotte dal nostro corpo.Agisce quindi agevolando le funzionalità cognitive e mentali attraverso l'attivazione di recettori presinpatici, con funzione quindi retrograda, migliorando così la risposta immunitaria, inoltre si ritiene che tale sostanza possa avere effetti positivi per l’ansia e la depressione. Contiene infine numerose vitamine tra cui: A, E, B1, B2, PP, C.

Effetti collaterali

I possibili effetti collaterali riguardano unicamente il contenuto in THC. Ma, come già detto, questo contenuto è minimo, meno di una parte per milione. Pertanto sarebbe necessario assumere tra i cinque ed i dieci litri al giorno di quest'olio per risentire degli effetti psicotropi.

Se ne sconsiglia in ogni caso l’assunzione senza il parere di un medico a tutte le persone in condizioni particolari, quali ad esempio le donne in gravidanza. Inoltre, l’utilizzo è sconsigliato a persone che hanno problemi di coagulazione o che sono in cura per problemi legati alla coagulazione sanguigna, in quanto l’olio di Canapa può avere effetti anticoagulanti.

L’olio di Canapa ha un punto di fumo piuttosto basso, come tutti gli oli mono-polinsaturi, e quindi non andrebbe usato per le fritture.

Proprietà ed utilizzi

L'olio di canapa rappresenta un rimedio che, per i suoi valori nutrizionali, può ottimizzare la risposta del sistema immunitario. secondo le più recenti acquisizioni medico-scientifiche, il fitosterolo e i cannabinoidi (specialmente il CBD, Cannabidiolo)  hanno un'importante funzione di modulazione attinenti il sistema immunitario e le funzioni cognitive.

Tra le numerose capacità terapeutiche di questo olio spiccano quella antinfiammatoria e quella antiossidante (grazie alla abbondante presenza della vitamina E). I suoi possibili utilizzi sono innumerevoli, ma proviamo a vederne i principali:

  • Cura della pelle: un’assunzione ideale di acidi grassi essenziali (omega-3 e omega-6) permette all'organismo di ricevere effetti positivi nei confronti di dermatiti e altri problemi della pelle. Inoltre gli stessi acidi grassi essenziali fanno sì che l’olio presenti un elevato potere nutritivo ed emolliente, che lo rende l’ideale anche se applicato in prodotti antiage o per la cura della pelle. Grazie ad essi sarò possibile  mantenere la pelle elastica e compatta, proteggendola  da arrossamenti ed irritazioni. Ottimo per lenire svariate problematiche della cute: psoriasi, eczemi, micosi, irritazioni da allergie e dermatite secca. Utile infine in caso di acne giovanile.
  • Elevato contenuto vitaminico e proteico:Come già detto altri nutrienti importanti sono le proteine e le vitamine in esso contenute. La vitamina B1 e la vitamina B2, ad esempio, conferiscono morbidezza alla pelle, evitando al contempo l'effetto unto e proteggendola dai radicali liberi. La vitamina E, infine, limita il danno cellulare e presenta una forte azione antiossidante.
  • Malattie delle vie respiratorie: Utilizzabile nella cura di malattie asmatiche ed affezioni respiratorie. Gli asmatici traggono giovamento dall'uso dell'olio di canapa grazie all'effetto dilatatore che i cannabinoidi hanno sui bronchi, permettendo una più facile respirazione, garantendo così un regolare flusso di ossigeno.
  • Le malattie cardiovascolari:Grazie alla sua capacità di mantenere più elastiche le pareti dei vasi sanguigni, evitando l'accumulo di grasso nelle arterie, aiuta a prevenire e a ridurre l'arteriosclerosi. Aiuta inoltre ad abbassare il livello di trigliceridi permettendo una migliore fluidità del sangue. Infine l'utilizzo di quest'olio diminuisce i rischi di trombosi e di infarto, abbassando il livello di colesterolo di tipo LDL nel sangue, risultando al contempo utile contro le affezioni vascolari (ipertensione arteriosa e vasculopatie).
  • Patologie femminili: L'olio di canapa risulta poi utile nell'attenuazione della percezione del dolore di lieve entità. Infatti, grazie al principio attivo del cannabidolio (CBD), agisce come analgesico. Agisce inoltre anche come antinfiammatorio e miorilassante e per tale motivo viene spesso consigliato alle donne che soffrono di dolori addominali al basso ventre durante la sindrome premestruale.
  • Come olio per massaggi: Grazie alla sua untuosità, al contenuto in vitamina B1 e B2,e grazie alla fluidità l'olio di canapa può essere utilizzato come olio da massaggio per trattare la pelle secca. L’olio di Canapa, infatti, grazie al numero di acidi grassi essenziali e alle sue altre proprietà permette di nutrire la pelle in modo naturale e senza effetti collaterali.
  • Salute dei capelli: Benefici consistenti si possono notare anche per quanto riguarda la salute dei capelli. Grazie alle vitamine, infatti, i capelli secchi e sfibrati riacquisteranno corpo e volume. Per questo motivo l'olio di canapa può essere applicato sui capelli ancora umidi, dopo lo shampoo, tramite un leggero massaggio, lasciando infine in posa per qualche minuto prima di risciacquare.

 

Come si usa

Quindi, come visto fino ad ora, l'organismo riceve molti benefici dall'assunzione quotidiana di quest'olio. I modi per usarlo sono molteplici: per condire l’insalata, la pasta, il pesce o sostituendolo nell’uso quotidiano agli altri oli di semi. L'importante è avere cura di consumarlo a crudo, in quanto le fritture alterano le proprietà nutritive e terapeutiche di questo ingrediente. Le quantità consigliate sono:

 

  • Adulti: da 1 a 3 cucchiai al giorno
  • Bambini: 1 cucchiaino al giorno.

Ricordiamo infine che l’olio di Canapa può essere utilizzato attraverso l’applicazione diretta sulla pelle, ad esempio durante un massaggio o dopo un bagno, per combattere la secchezza e per i suoi effetti antieta; e sui capelli, sempre dopo averli lavati, per rafforzarli e aiutarvi a combattere la forfora e la secchezza del cuoio capelluto. In commercio, inoltre, esistono molti prodotti che contengono l’olio di Canapa e che sono dedicati alla cura del corpo: nel caso in cui decideste di far ricorsi a tali prodotti, ricordate sempre di verificare anche gli altri ingredienti presenti.

Si ricorda che dopo l'apertura l'olio di semi di canapa andrebbe riposto e conservato in frigorifero.

Newsletter