Logo ZenStore

Guida all’olio essenziale di Tea Tree: cos’è e come si usa

Zen Store SRLs
2016-02-04
Olio essenziale di tea tree

L’olio essenziale di tea tree, derivato dall’albero Melaleuca alternifolia, è tradizionalmente usato come rimedio naturale dagli aborigeni australiani soprattutto per infezioni/infiammazioni della pelle.

Oggi sappiamo che non solo l’olio essenziale di tea tree vi può aiutare come disinfettante-antimicrobico, ma che può dare risultati anche nell’igiene, personale e non, o nel trattamento di specifiche affezioni della pelle (ad esempio, acne o dermatite seborroica).

Il tea tree è un rimedio naturale molto studiato (sono centinaia gli articoli scientifici che è possibile trovare su fonti come pubmed), soprattutto come una valida alternativa a problemi che si presentano come resistenti alle cure standard o in casi in cui i costi del rimedio sono particolarmente importanti.

I principali principi attivi del tea tree sono:

  • Terpinen-4-olo: componente presente almeno a 30%, ha proprietà antibatteriche, antifungine ed antinfiammatorie (è inoltre contenuto anche nella noce moscata);
  • Eucaliptolo: componente presente al massimo al 15%, ha proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche, ma può anche essere un allergene a cui fare attenzione.

Per i problemi della pelle

Herpes simplex

L’herpes labiale colpisce ogni anno molte persone. Si presenta spesso preceduto da un leggero solletichio nella zona immediatamente circostante al punto in cui sta per erompere. Solitamente tende a rimanere diversi giorni, in funzione anche di altri fattori (stress, condizioni di salute), ed è generalmente piuttosto fastidioso, oltre che pericoloso per persone immunodepresse.

Il tea tree può venire in vostro aiuto sia nel velocizzare il decorso della malattia, sia nel prevenirne del tutto la manifestazione. La capacità dipende dal terpinen-4-olo, che in numerosi studi ha dimostrato una spiccata attività antivirale contro il virus dell’Herpes (HSV-1), oltre che contro altri virus, tra cui quello dell’influenza. Inoltre, si sono dimostrati attivi anche altri componenti minori, quali il terpinolene ed l’alfa-terpineolo

Ma come utilizzare l’olio essenziale di tea tree per l’herpes? Il procedimento è piuttosto semplice:

  1. Usate un contagocce per bagnare un piccolo batuffolo di ovatta (o preferibilmente un bastoncino ricoperto di cotone, di quelli usati per la pulizia delle orecchie);
  2. Applicate l’olio essenziale col batuffolo alla zona interessata;
  3. Gettate il batuffolo e lavate le mani.

Tale operazione va ripetuta almeno due volte al giorno. Il tea tree, se applicato alle prime avvisaglie di un imminente eruzione di herpes labiale, può prevenirne del tutto i sintomi.

Acne

Il tea tree si è dimostrato efficaceanche contro il problema dell’acne (Acne Vulgaris), un problema legato all’occlusione dei pori, per cause non ancora del tutto comprese, a causa di un eccessiva produzione cellulare, il cui risultato è di bloccare la secrezione di sebo. Tale situazione permette ai microbi di svilupparsi e moltiplicarsi, portando alle lesioni tipiche dell’acne.

Ancora una volta a venirci in aiuto è il principale principio attivo dell’olio essenziale di tea tree: il terpinen-4-olo, che oltre ad avere caratteristiche antivirali, esprime anche proprietà antibatteriche. Applicato alle zone colpite combatte i batteri causa dell’acne.

Il tea tree potrebbe essere usato nel caso dell’acne sia diluito che non, facendo comunque sempre attenzione a testarlo innanzitutto su una piccola zona di pelle poco esposta. Bisogna sempre considerare che l’olio essenziale di melaleuca, quando non diluito, può risultare molto irritante e causare arrossamenti, secchezza e prurito.

Sarà quindi preferibile preparare una lozione di tea tree diluito a circa il 5% (solitamente utilizzata negli studi condotti sull’efficacia contro l’acne), miscelando 95 ml di acqua e 5 ml di olio essenziale. A questo punto potrete utilizzare la lozione risultante nel modo seguente:

  1. Lavate bene il viso e asciugatelo con cura, senza irritare la pelle;
  2. Applicatelo alle zone interessate con un batuffolo di ovatta;
  3. Lasciatelo agire per qualche minuto e quindi risciacquate.

Dermatite seborroica

La dermatite seborroica è un problema legato alla produzione di sebo e tende a interessare zone con un alto numero di ghiandole seborroiche. La causa precisa non è ancora stata determinata, benché vi siano dei riferimenti a una forte presenza del fungo Malassezia furgur nelle parti più colpite. È inoltre legata a condizioni di stress dell’inviduo, che sembrano aumentarne la predisposizione.

Per quanto riguarda l’applicazione dell’olio essenziale di tea tree:

  1. Miscelate 5 parti di olio essenziale con 95 parti di un olio (ad esempio, olio di cocco);
  2. Lavate le zone interessate;
  3. Applicate la lozione ottenuta;
  4. La lozione andrà lasciata sulla pelle per 5-10 minuti e quindi risciacquata.

Come sempre, è necessario fare attenzione alla reazione della pelle alla sostanza applicata. In caso di irritazione, si sconsiglia di continuare l’applicazione.

Micosi delle unghie

La micosi delle unghie (onicomicosi) si presenta con un cambiamento di colore delle unghie (diventano bianche-giallastre), perdita dell’unghia (una tendenza a sfaldarsi, soprattutto ai lati) e un suo distaccamento. Può essere talvolta confusa con altre patologie dell’unghia, quindi in casi dubbi è consigliabile sia diagnosticata da un medico specialista.

Il tea tree ha un effetto antifungino che permette di combattere tale problema, come è stato dimostrato in diversi studi randomizzati.

Per il trattamento il tea tree può essere utilizzato diluito (al 10%) o anche puro (facendo attenzione ad eventuali effetti collaterali, quali irritazione delle pelle), da considerare anche in funzione della gravità del problema, ed andrebbe applicato due volte al giorno alla zona interessata. La cura non sarà immediata e richiederà del tempo: potrebbe richiedere un mese o anche di più, fin quando non ricomincerà a crescere l’unghia sana.

Per l’igiene della bocca

L’olio essenziale di tea tree può essere, in generale, utilizzato per l’igienizzazione dello spazzolino con cui lavate i denti: mettetene una goccia una volta a settimana sullo spazzolino e risciacquatelo prima di utilizzarlo, in modo da sfruttarne le capacità antimicrobiche. Un modo alternativo è miscelare 10 gocce di tea tree con un bicchiere d’acqua (200 ml) e bagnarci lo spazzolino prima di utilizzarlo. Anche in questo caso è preferibile sciacquarlo prima di utilizzarlo.

Gengivite

Capita spesso di avere le gengive infiammate (arrossate, gonfie e talvolta sanguinanti): l’infiammazione può dipendere da numerosi fattori, magari semplicemente aver mangiato qualcosa che le ha irritate, ma anche da accumuli di placca che andrebbero eliminati da un professionista. Dando per scontata la necessaria determinazione delle cause, il tea tree può essere efficace nel trattamento di questo problema grazie alle sue caratteristiche antisettiche ed antinfiammatorie.

In questo caso, prima di fornirvi note sull’applicazione del prodotto, consigliamo in ogni caso di consultare uno specialista in grado di determinare le cause del problema che possa consigliarci la cura più appropriata  ed, anche nel caso del tea tree, eventuali dosaggi e modalità di utilizzo.

L’applicazione dovrebbe avvenire nel modo seguente:

  1. Miscelate un 98% di acqua con un 2% di olio essenziale di tea tree (2 gocce in 98 ml di acqua);
  2. Utilizzate la soluzione ottenuta per fare degli sciacqui della bocca bocca due-quattro volte al giorno, avendo ben cura di non ingoiarla.

Per l’igiene degli ambienti domestici

Come avrete già intuito, l’olio essenziale di tea tree, grazie alle varie capacità che abbiamo lungamento elencato nella guida, si presta ad essere utilizzato anche per l’igiene della casa

Contro le muffe

Miscelate 25 gocce di olio essenziale di tea tree con 250 ml di aceto bianco in uno spruzzino riutilizzabile. Spruzzate la soluzione sulla muffa e aspettare una decina di minuti. Ripulite con un panno umido.

Per la pulizia delle superfici

Per realizzare il vostro spray antisettico:

  1. Miscelate 100 ml di aceto bianco con 500 ml di acqua e 20 gocce di olio essenziale di tea tree (potete, volendo, aggiungere anche un altro olio essenziale per dargli un profumo diverso);
  2. Riempite uno spruzzino riutilizzabile e spruzzate sulle superfici che volete pulire;
  3. Quindi asciugate con un panno asciutto e pulito.

Avvertenze

Anche per il tea tree, come per tutti gli oli essenziali, è sempre preferibile provare prima di tutto una goccia del prodotto, anche diluita con un olio vettore, in una zona del corpo scarsamente visibile, in modo da verificare immediatamente eventuali ipersensibilità ai componenti.

L’olio essenziale di tea tree non va utilizzato per uso interno: non gli sono riconosciuti effetti positivi legati a questo tipo di uso ed è riconosciuto come tossico per diversi organi. Sono necessarie dosi piuttosto alte della sostanza per raggiungere una dose letale, ma è preferibile evitare di ingerirlo.

Ricordiamo infine che, anche laddove consigliato, è sempre bene consultare un medico in caso di problemi della cui origine o natura non si sia certamente a conoscenza. Le informazioni qui riportate non vogliono, e non possono, in alcun modo sostituirsi al parere di un esperto.

Conclusioni

Sono davvero numerose le situazioni in cui l’olio essenziale di tea tree può tornare utile e quelle qui descritte non sono che poche possibilità. Ci sono continuamente nuovi studi su questo composto che ne dimostrano l’efficacia, permettendo di sostituirlo ad altre sostanze che presentano maggiori effetti collaterali. Quindi, non vi resta che scoprirlo, facendo sempre attenzione ad usare il prodotto nei modi più appropriati.

Newsletter