Logo ZenStore

sodio alginato e 401

Punteggio:
(1 recensione)
Marca: ZenStore
Codice articolo: 0258
Prezzo consigliato: EUR 4,00
Prezzo scontato: EUR 3,60
Risparmi: EUR 0,40 (10%)
Disponibilità: solo 0
L'articolo è in arrivo.
Addensate e gelificante ottimo nelle creme e nei gel che servono a mantenere un'alta idratazione cutanea.

 

Cos’è l’Alginato di Sodio?

Gli alginati sono sali che derivano dalla parete cellulare delle alghe brune Laminaria e Ascophillum diffuse in Europa e negli Stati Uniti. Se ne estrae l'acido alginico, polimero dell'acido D-mannuronico, che può essere convertito nel suo sale (alginato) di sodio o di calcio. Il primo, solubile in acqua, è usato come addensante e stabilizzante in industria alimentare e farmaceutica.
 

L’alginato, come detto poco più sopra, gelifica con lo scambio ionico. Cosa vuole dire? L’alginato lo utilizziamo sotto forma di sale e tutti sanno che il sale è formato da due ioni (es. cloruro di sodio: Na+ Cl-) che derivano da una reazione di salificazione di un acido e una base.

Nel nostro caso, i due ioni sono l’alginato (carico negativamente) e il sodio (carico positivamente). Quando sciogliamo l’alginato di sodio in una qualsiasi fase acquosa, disperdiamo il sale in tutto il liquido che vogliamo gelificare.

Questo liquido senza lo scambio ionico, non riuscirà mai a gelificare: è necessaria perciò la presenza di uno ione che abbia una doppia carica positiva, in modo da sostituirsi al sodio e legare due catene di alginato alla volta. Ed ecco che entra in gioco il cloruro di calcio: il calcio è uno catione bivalente, vale a dire con una doppia carica positiva (Ca++) che permetterà di legare due catene di alginato.

Questo permette alle catene di intrecciarsi tra di loro e formare una specie di tessuto che nient’altro è che il nostro polimero di alginato. All’interno di questo polimero rimane perciò intrappolato il liquido.

 



 

Alginato di Sodio in cosmesi:

Il razionale dell'uso degli alginati di sodio nella cosmetica, specie in preparazioni che servono a mantenere alta l'idratazione cutanea, si basa sulla possibilita' che questi polimeri hanno di formare strutture tridimensionali stabili sotto forma di gel, capaci di assorbire e mantenere una notevole quantità' di acqua.

Nel gel le catene polimeriche si sistemano, in senso spaziale, a formare un reticolo continuo tridimensionale fondato su legami e zone di giunzione tra le catene polimeriche, che impedisce alla fase liquida di solubilizzare il reticolo cosicché' l'intera struttura può' soltanto essere rigonfiata dalla fase liquida in maniera paragonabile a una spugna imbevuta da un liquido.

 



 

UTILIZZI E PERCENTUALI 

 

Le mucillagini preparate con gli alginati solubili sono instabili ad un pH inferiore a 4 ed in presenza di ioni calcio e di metalli pesanti.
 
Solubile a freddo in acqua.
 
In ambito cosmetico si consiglia una percentuale dello 0.5-1%
 
 

Chi ha acquistato questo articolo ha comprato anche...

Articoli Consigliati

Le recensioni dei nostri clienti

Lascia una recensione

Vuoi lasciare un commento? Effettua il login o registrati!

Newsletter

L'articolo sodio alginato e 401 è stato aggiunto al carrello

L'articolo è stato aggiunto al carrello.