Logo ZenStore

tintura madre artiglio del diavolo

Punteggio:
(2 recensioni)
Marca: ZenStore
Codice articolo: 0913
Prezzo consigliato: EUR 8,89
Prezzo scontato: EUR 8,00
Risparmi: EUR 0,89 (10%)
Disponibilità: solo 27
Ordina adesso e riceverai il tuo ordine entro mercoledì 07 dic.
L'arpagofito, più comunemente conosciuto come artiglio del diavolo, ha principalmente proprietà antiinfiammatorie.Dalla radice se ne ricava un estratto chiamato tintura madre. Essa è il succo della pianta fresca estratto per spremitura e stabilizzato con una soluzione etanolica, risultando un concentrato di principi attivi tramite il quale, in modo semplice e veloce, si potrà beneficiare di tutte le proprietà e le capacità dell’artiglio del diavolo. Essa risulta indicata in svariate problematiche del corpo e malattie.

L'arpagofito, più comunemente conosciuto come artiglio del diavolo, ha principalmente proprietà antiinfiammatorie.

Esso è di origine vegetale. La pianta è perenne, rampicante appartenente alla famiglia delle Pedaliacee, e presenta germogli che si originano da una radice tuberosa. Le foglie sono erette, carnose e lobate. Sono presenti poi dei fiori color porpora. Infine vi sono i frutti: legnosi, frastagliati, muniti di spine uncinate, che ricordano degli “artigli”. Un aspetto curioso è quello che molti insetti restano spesso intrappolati proprio in questi artigli, sino alla morte. Da questo sembra derivare il suo nominativo di “artiglio del diavolo”. La parte usata a scopo medicamentoso deriva dalle escrescenze laterali della radice (dette radici secondarie) che contengono alte percentuali di principi attivi.

Le sue proprietà medicinali sembra siano state scoperte dalle varie popolazioni del sud dell'Africa che la usavano in decozione per trattare problemi digestivi, forme reumatiche, artriti e per ridurre la febbre. Queste proprietà sono state poi confermate dagli studi del ricercatore tedesco Schmidt, che ha ritenuto responsabile degli effetti analgesici e antipiretici di questa sostanza tre glicosidi in essa contenuti. L’effetto digestivo ed ipocolesterolemizzanti sembrano invece essere stati spiegati dai principi amari presenti, che portano alla stimolazione e alla produzione dei succhi gastrici e della bile.

Inoltre, in caso di parti particolarmente difficili, venivano presso queste popolazioni utilizzate delle pomate di arpagofito, ottenuto dalle radici fresche, ed applicato direttamente sull’addome. I preparati sono tuttavia sconsigliati nel corso della gravidanza, a causa dell'attività stimolante sulla contrattilità uterina.
Artiglio del diavolo è il nome dialettale dell'Arpagofito (Harpagophytum procumbens), una pianta perenne rampicante appartenente alla famiglia delle Pedaliacee. Diffuso nell'Africa Sud-Occidentale ed in particolare nel deserto del Kalahari, nelle steppe della Namibia e nel Madagascar, l'artiglio del diavolo deve il suo nome alle quattro appendici dure e nastriformi che caratterizzano i suoi frutti ovoidali. Queste escrescenze sono dotate di robusti uncini che, penetrando nel corpo o nelle zampe degli animali, procurano serie ferite, costringendoli a compiere una danza "indiavolata".
La parte usata a scopo medicamentoso deriva dalle escrescenze laterali della radice (dette radici secondarie) che contengono alte percentuali di principi attivi.
Nella medicina tradizionale sud-africana l'artiglio del diavolo viene utilizzato da secoli per la cura di vari problemi come malattie reumatiche, dolori articolari, febbre e fastidi allo stomaco. Ciò che è stato constatato empiricamente dalle popolazioni locali è stato poi confermato dagli studi del tedesco Schmidt che lo hanno condotto allo scoperta di tre glicosidi (harpagosid, harpagid e procumbid), ritenuti responsabili degli effetti analgesici e antipiretici dell'arpagofito.


Dalla radice se ne ricava un estratto chiamato tintura madre. Essa è il succo della pianta fresca estratto per spremitura e stabilizzato con una soluzione etanolica (acqua + etanolo), in quantità pari al peso del succo estratto. Il rapporto tra sostanze estratte e soluzione etanolica risulta essere di 1:2.
La tintura madre dell’artiglio del diavolo risulta quindi un concentrato di principi attivi tramite il quale, in modo semplice e veloce, si potrà beneficiare di tutte le proprietà e le capacità dell’artiglio del diavolo.




 

L’arpagofito possiede infatti proprietà antinfiammatorie, antireumatiche, analgesiche, sedative e diuretiche. Esso, nella tradizione, era utilizzato per i suoi effetti analgesici ed antipireticiAd oggi viene spesso utilizzato invece per il trattamento di patologie artritiche, reumatiche e della lombalgia.

L’artiglio del diavolo si dimostra infatti particolarmente utile nelle situazioni di dolore e/o infiammazione, quali: tendiniti, osteoartrite, artrite reumatoide, mal di schiena e dolori cervicali.
Queste ultime capacità sono state invece dimostrate da numerosi studi condotti in vitro. Molti di questi hanno paragonato l'efficacia di comuni prodotti antinfiammatori a quella degli estratti naturali di arpagofito. In molti casi i risultati sono stati incoraggianti e, anche quando è stato messo a confronto con il placebo, l'artiglio del diavolo ha sempre confermato le proprie virtù terapeutiche.Per tutti questi motivi, in ambito erboristico, questo prodotto viene utilizzato come antiartritico e contro i reumatismi, e spesso si ritrova in pomate per utilizzo topico.

L'attività terapeutica si manifesta dopo circa una settimana di latenza e consiste in un'azione antiflogistica (dovuta al blocco della sintesi di prostaglandine), analgesica periferica, miorilassante (per regolazione del flusso di calcio nella muscolatura liscia), cardioprotettiva ed antiaritmica ed ipocolesterolemizzante. Le capacità ipouricemizzanti ed ipocolesterolemizzanti, sembrano difatti dovute alla presenza di molti principi amari, capaci di stimolare la produzione dei succhi gastrici e della bile.

L'arpagofito è impiegato inoltre contro epatopatia, affezioni delle vie biliari, nefropatie ed affezioni vescicali.

A questo vegetale vengono attribuite anche proprietà digestive (qualora venga utilizzato come infuso), ipocolesterolemizzanti ed ipouricemizzanti (è utile in caso di gotta). La spiegazione scientifica di questi effetti risiederebbe nei molti princìpi amari, capaci di stimolare la produzione dei succhi gastrici e della bile.


Esso infine, favorendo l'eliminazione dell'acido urico, risulta utile nel trattamento della gotta.

Se assunto nelle giuste dosi l'artiglio del diavolo è un valido supporto per le problematiche più semplici e, con la sua azione, è in grado di sostituirsi ai comuni antinfiammatori da banco. Per le patologie più gravi il suo utilizzo costante permette di ridurre il dosaggio dei farmaci antinfiammatori di sintesi. Per ottenere tutti i possibili benefici di questa pianta si può quindi utilizzare la tintura madre. L’utilizzo risulta effettivamente molto semplice, difatti basterà assumerne:

30/50 gocce in poca acqua 2-3 volte al dì secondo le esigenze personali.

Per una conoscenza più approfondita dei benefici apportati da questa assunzione si consiglia di consultare la sezione proprietà.

Generalmente però la tintura madre di artiglio del diavolo è indicata in caso di: tendiniti, dolori cervicali, mal di schiena, contusioni, artrite, mal di testa, febbre e cattiva digestione.

 

Controindicazioni

Gli estratti di questa pianta potrebbero causare problemi se usati in associazione a farmaci antiaritmici ed in caso di ulcera gastrica o duodenale, calcoli alla cistifellea, diabete o gravidanza.

Chi ha acquistato questo articolo ha comprato anche...

Articoli Consigliati

Tintura Madre Biancospino

Tintura Madre Biancospino

La tintura madre di biancospino svolge un'azione benefica sull'apparato circolatorio, infatti, protegge il muscolo cardiaco ed equilibra il battito del cuore. Agisce inoltre come sedativo alleviando gli stati d'ansia e agitazione, dunque fornisce un senso di tranquillità e relax. Può essere assunto o applicato esteriormente.

EUR 7,99 EUR 7,19 50 ml

Tintura Madre Bardana

Novità! Tintura Madre Bardana

La Tintura Madre di Bardana, se assunta, agisce da depurativo per il fegato, cistifellea ed intestino; mentre, se applicata esteriormente, apporta benefici a qualsiasi infezione della pelle come acne, foruncoli e dermatiti. Presenta numerose proprietà: depurative, purificanti, drenanti, diuretiche, ipoglicemizzanti, anti batteriche ecc..

EUR 7,49 EUR 6,74 50 ml

Tintura Madre Elicriso

Novità! Tintura Madre Elicriso

La Tintura Madre di Elicrisio è ideale per intraprendere un trattamento terapeutico per la cura di allergie, in particolare quelle del tratto respiratorio come rinite, tosse e bronchite. Presenta inoltre delle proprietà digestive, antinfiammatorie, antinevralgiche e cardiovascolari. Infine rinforza il sistema immunitario.

EUR 7,69 EUR 6,92 50 ml

Tintura Madre Echinacea

Tintura Madre Echinacea

La tintura madre di echinacea risulta decisamente efficace nello stimolare il sistema immunitario, ed è usata anche in caso di stress, raffreddore e tosse. Essa è inoltre utilizzabile anche per esternamente per la preparazione di pomate e lozioni per la pelle, ad azione immunostimolante, protettiva, antinfiammatoria, in caso di cicatrici, afte, ulcere e dermatiti in genere.

EUR 6,50 EUR 5,85 50 ml

Le recensioni dei nostri clienti

Lascia una recensione

Vuoi lasciare un commento? Effettua il login o registrati!

Newsletter

L'articolo tintura madre artiglio del diavolo è stato aggiunto al carrello

L'articolo è stato aggiunto al carrello.