Logo ZenStore
Aggiornamento Covid-19 del 28-01-2021

Henné Hemani Rosso con Zafferano - Rosso Brillante/Rubino - Copre i Capelli Bianchi

Punteggio:
(50 recensioni)
Marca: Hemani
Codice articolo: 8964000577837
Prezzo consigliato: EUR 5,50
Prezzo scontato: EUR 4,99
Risparmi: EUR 0,51 (9,3%)
Disponibilità: solo 790
Confezione prodotto 150 gr
Usa il nostro Coupon: FEB15-2021 per uno sconto del 15% (con una spesa minima di 39,00 €)
Ordina adesso e riceverai il tuo ordine tra mercoledì 03 mar. e giovedì 04 mar.
Henné puro di origine pakistana, arricchito con olio essenziale di zafferano. Ha un potere tintorio molto elevato, dona ai capelli un bel tono di rosso acceso e brillante. Copre i capelli bianchi.

Inci: Lawsonia Inermis Leaf Powder and Essential Oil
Origine: Pakistan
Costituenti chimici: 2-idrossi-1,4-naftochinone (lawsone)

Aspetto: polvere sottile di colore verde
Odore: Erbaceo e profumato (grazie all’olio essenziale di zafferano)
Tonalità di colore: rosso freddo accesso, dal tono rubino brillante


Utilizzo in breve: mescolare la polvere di henné con acqua, stendere accuratamente la pasta sui capelli preferibilmente puliti, lasciandola in posa dalle 2 alle 4 ore. Risciacquare solo con acqua per togliere i residui di polvere dai capelli.

Proprietà in breve: colora i capelli in modo naturale, li rinforza, rendendoli più morbidi e luminosi . Copre i capelli bianchi.

Controindicazioni in breve: verificare la presenza di eventuali allergie sulla pelle prima dell’uso. Non usare in caso di favismo. In gravidanza o allattamento, chiedere un consulto medico/ginecologico.

torna al menu...

L’Henné Hemani Rosso con Zafferano è un tipico henné rosso dal tono freddo che viene ricavato dall’essiccazione e dalla macinazione delle foglie di Lawsonia Inermis a cui viene aggiunto l’olio essenziale di zafferano.
Quest’ultimo ingrediente, non influisce sul potere tintorio del prodotto, ma conferisce un profumo davvero molto piacevole che copre l’odore caratteristico erbaceo dell’henné e che dura a lungo sui capelli anche dopo il lavaggio.
Un’altra particolarità dell’Hemani Rosso è la sua resa tintoria molto elevata; la sua capacità di tingere i capelli è molto apprezzata da chi desidera dei toni di rosso molto intensi ed accessi effettuando solo poche ore di posa.
Si tratta infatti di un henné di qualità superiore, che conferisce ai capelli il tipico e caratteristico tono rosso, ma con sfumature molto particolari e marcate.
L’Hemani Rosso con Zafferano, è un henné di origine Pakistana, e come la maggior parte degli henné che provengono da questi territori, conferisce toni di rosso freddo, con sfumature che vanno dal rubino al ciliegia. Questa sua caratteristica risalta soprattutto sui capelli più chiari ai quali l’henné Hemani donerà un colore rosso fuoco che potrà essere smorzato o scurito con l’aggiunta di altre erbe tintorie come indigo o katam. Sui capelli più scuri, neri o castani, l’Hemani rosso, invece, risalterà con bellissimi riflessi rubino, visibili soprattutto al sole.
Naturalmente il colore che si potrà ottenere dipende molto dal colore di base dei propri capelli, da quante applicazioni verranno fatte e dall’uso di altre erbe tintorie o sostanze acidificanti che conferiranno ai capelli dei toni più caldi.
Per quanto riguarda l’aspetto, questo henné si presenta come una polvere dal colore verde scuro abbastanza fine al tatto, priva di elementi sabbiosi ed impurità, per questo una volta mescolata con acqua consente di ottenere una pasta molto cremosa e liscia, facile da distribuire sui capelli e anche da risciacquare.
L’henné Hemani Rosso, pur avendo una marcata capacità tintoria, non contiene picramato né coloranti sintetici aggiunti e per questo è un prodotto puro al 100%, totalmente sicuro da usare sia sui capelli che sulla pelle, sotto forma di tatuaggi. Il picramato è un colorante artificiale che viene aggiunto a molti prodotti, come gli henné, per accrescere la resa tintoria ma che può causare allergie ed eruzioni cutanee come gonfiore, prurito ed arrossamento anche di notevole entità. Inoltre, l’assenza di picramato, rende questo henné, sicuro anche in gravidanza, previo consulto di un medico.
Infine, l’Hemani Rosso con Zafferano, copre benissimo i capelli bianchi, che con una sola applicazione assumeranno un tono di rosso vivace; tale colorazione potrà essere uniformata grazie all’aggiunta di altre erbe che, usate in percentuali variabili, consentiranno di raggiungere il colore desiderato.

torna al menu...

L’Henné Hemani Rosso con Zafferano è una colorazione vegetale adatta a chi non vuole utilizzare prodotti chimici per tingere i capelli ma vuole ottenere dei colori di rosso molto intensi, in modo del tutto naturale.
Oltre a tingere perfettamente i capelli, l’Hemani Rosso, come gli altri prodotti della linea, effettua un vero e proprio trattamento rinvigorente sui capelli, rendendoli già dopo una sola applicazione più morbidi e lucenti. Il suo utilizzo nel tempo, consente di avere una chioma più forte e sana, in quanto a differenza delle tinte chimiche non rovina la struttura del capello, perché non penetra negli strati più profondi.
L’henné infatti avvolge solo lo stato superficiale della corteccia, legandosi alla cheratina e per questo, al contrario dei trattamenti a base chimica, non indebolisce il capello e non sfibra il fusto. Ecco perché può essere considerato come un ingrediente di bellezza per i capelli, soprattutto per chi ha utilizzato precedenti tinte chimiche.
Un altro vantaggio dell’henné è che dal suo utilizzo è possibile ottenere colori e sfumature sempre diverse e particolari, che nessuna tinta chimica può dare. I toni che l’henné può conferire ai capelli sono moltissimi e dipendono molto dal colore di partenza dei propri capelli: se questi sono chiari, il rosso naturalmente risalterà di più, mentre se sono bruni, si potranno apprezzare dei bei riflessi dal rubino al violaceo.
Questo accade perché l’henné è un tipo di colorazione che tinge tono su tono, ovvero colora i capelli creando, ogni volta che si applica, uno strato di colore (processo comunemente chiamato “stratificazione”); secondo questo principio, quindi, i capelli scuri non possono essere schiariti ma solo ricoperti di strati di colore rosso . I capelli chiari o biondi, avranno invece una colorazione di rosso più brillante ed acceso, che sarà man mano intensificata con successive applicazioni.
Il colore che si può ottenere varia comunque anche in base al tipo di sostanze che vengono aggiunte in fase di preparazione; all’Hemani Rosso con Zafferano, si potrà aggiungere ad esempio del succo di limone per accentuare un tono caldo ed avere quindi una colorazione più ramata, o aggiungere una piccola percentuale di indigo, per un ottenere un rosso più scuro.
I toni dell’henné sono infatti principalmente due: tono caldo e tono freddo.
Il tono caldo è un colore molto chiaro di rosso, che va dal ramato all’arancio e che può sfociare in sfumature scure come il castano/mattone; il tono freddo, invece, è un rosso più acceso e vivace, che va dal rubino/ciliegia al violaceo.
La provenienza dell’henné in genere determina se si tratta di un prodotto dal tono caldo o freddo; gli henné di origine pakistana, indiana o iraniana sono caratteristici henné dal tono molto freddo, mentre quelli che provengono da regioni come Marocco ed Egitto, quindi dal nordafrica, sono tipici henné caldi. Infine, un altro punto di forza dell’Hemani Rosso con Zafferano, riguarda la copertura dei capelli bianchi. Si può a questo proposito ottenere un bel colore rosso fuoco con sole due ore di posa.

torna al menu...

L’henné Hemani Rosso si presenta come una polvere fine che, addizionata con acqua, è molto semplice da usare in quanto si stende facilmente.
Prima di procedere alla preparazione, è necessario innanzitutto individuare qual e la dose giusta di polvere da usare, per ricoprire tutti i capelli. Per il calcolo si tiene conto sia della lunghezza dei capelli che della loro quantità; non esistono infatti delle dosi uguali per tutti, perché molto dipende anche da quanto i capelli sono folti.

Indicativamente, si possono prendere come riferimento le seguenti dosi ed adattarle alle proprie esigenze:

  • Capelli molto corti: 30-50 gr
  • Capelli corti: 50-70 gr
  • Capelli alle spalle: 100 gr
  • Capelli a metà schiena: 150-200 gr
  • Capelli alla vita: 250 gr

In genere si preferisce preparare sempre una quantità maggiore di pasta, in quanto anche se dovesse avanzare, può essere congelata ed utilizzata per successive applicazioni, dopo averla sciolta a bagnomaria. Congelare l’henné non influisce sul suo potere tintorio, anzi un henné congelato può conferire ai capelli delle tonalità di rosso ancora più fredde.
Ad ogni modo, dopo averlo utilizzato per la prima volta, sarà più semplice individuare le dosi necessarie per i propri capelli.

Attrezzatura necessaria

Per preparare ed applicare l’henné bisogna procurarsi:

  • Una ciotola capiente di plastica o vetro
  • Un cucchiaio di legno o plastica
  • Un paio di guanti
  • Pellicola trasparente per alimenti o una cuffia per doccia
  • Capellino di lana o turbante in microfibra o asciugamano caldo (utili solo in inverno)

Preparazione
L’henné può essere preparato seguendo due procedimenti diversi che si differenziano per il tempo di ossidazione, ovvero di riposo, del composto e per la temperatura dell’ambiente in cui viene preparato.
L’applicazione dell’henné deve essere fatta solo dopo che il composto ha rilasciato il pigmento colorante, ovvero il lawsone, che consente di tingere i capelli; tale molecola viene rilasciata in determinate condizioni ed è importante che la sua liberazione avvenga nelle giuste modalità affinché l’henné tinga bene.
I tempi e le modalità di rilascio, variano in base alla temperatura dell’ambiente (e dell’acqua usata) e da quanto tempo si lascia il composto a riposare. Inoltre, il lawsone, deve raggiungere il picco tintorio, ovvero il lasso di tempo in cui l’henné colorerà di più.
Il principio di base fondamentale è che più le temperature sono alte e più il composto rilascerà velocemente il colore; se invece l’ambiente e freddo e l’henné viene preparato con acqua fredda, esso libererà il lawsone anche dopo diverse ore o addirittura giorni.
Per capire meglio come avviene il rilascio del colore, basta osservare il grafico sottostante che riporta le diverse reazioni dell’henné (preparato con acqua e succo di limone) nel tempo e a temperature diverse.

Grafico ossidazione henné

A sinistra del grafico sono indicate, da 0 a 40°, le diverse temperature dell’ambiente mentre sopra sono riportati i tempi di riposo del composto; le aree in verde indicano che in quella determinata ora di riposo e a quella temperatura, l’henné non è ancora pronto per essere usato in quanto non ha rilasciato abbastanza colore per tingere i capelli. In rosso invece sono indicanti i punti in cui il composto raggiunge la massima capacità tintoria e quindi è pronto per l’applicazione; in giallo si evidenziano i momenti in cui l’henné, dopo aver liberato il colore, comincia a perdere le sue proprietà tintorie.
Si evince dunque che l’henné impiega meno tempo per rilasciare il colore quanto è trattato ad alte temperature; ad esempio se in casa ci sono 25° e il composto viene preparato con acqua a temperatura ambiente, occorreranno in media 12 ore per avere un rilascio di colore completo. Se invece si prepara ad una temperatura di 40°, il composto rilascerà il pigmento nell’immediato.

Si può quindi, in base a questi meccanismi, preparare l’henné in due modi differenti:

  • Con acqua calda (40° circa) ed applicazione immediata
  • Con acqua a temperatura ambiente e ossidazione di più ore (da calcolare in base al grafico)

Se so decide di preparare l’henné ad alte temperature e quindi di applicarlo subito, basta riscaldare l’acqua in un pentolino finché non raggiunge una temperatura di circa 40°; dopodiché si versa sulla polvere di henné e si mescola con un cucchiaio di legno per eliminare i grumi. A questo punto l’henné può essere applicato direttamente, o al massimo fatto riposare per mezz’ora, in modo che non perda la capacità tintora. L’acqua usata deve essere calda e non bollente, per non compromettere in alcun modo il colore.
Nel caso in cui si vuol far ossidare l’henné e si vuole preparare un po’ di tempo prima, basta mescolare la polvere con acqua a temperatura ambiente, eliminare tutti i grumi e coprire con una pellicola. A questo punto si lascia riposare in base ai tempi riportati dal grafico, tendendo conto della temperatura dell’ambiente. Osservando la superficie, dopo qualche ora, si può notare che essa ha assunto uno strato di colore più scuro; vuol dire che l’henné ha ossidato bene e quindi può essere applicato.

Quali dei due procedimenti è il migliore?

In realtà entrambi i metodi sono molto simili in termini di resa tintoria, per cui se eseguiti bene, hanno le stessa capacità di colorazione. Il metodo dell’ossidazione si è dimostrato più utile in caso di henné dai toni freddi, in quanto da diversi esperimenti, si è dimostrato che il riposo prolungato del composto e il rilascio lento del lawsone, siano in grado di conferire toni più freddi e permettono all’henné di durare di più sui capelli. Ad ogni modo solo sperimentando si può individuare il metodo più adatto a sé stessi e alle proprie esigenze.

Applicazione
Per quanto riguarda la stesura della pasta sui capelli, ci sono diversi metodi più o meno pratici che si possono sperimentare al fine di capire quale sia il più comodo. In genere si preferisce dividere i capelli in ciocche, partendo da un lato all’altro o dalla nuca alla fronte, per assicurarsi di coprire bene tutti i capelli.
Prima di procedere all’applicazione bisogna però coprirsi bene con un telo o una mantellina ed indossare un paio di guanti perché l’henné macchia sia gli indumenti che le mani. Si preleva così una parte del composto e si stende con le dita o con un pennello sui capelli, partendo dalla radice per arrivare alle punte.
Dopo aver coperto tutti i capelli, si avvolgono in una cuffia o pellicola e si indossa un cappello di lana o un panno caldo. Lo scopo della pellicola è quello di non far seccare il composto sui capelli e per questo va sempre indossata; un’eventuale copertura, come un cappello o turbante, è utile soprattutto nei mesi invernali ma si può omettere nei periodi più caldi.

Tempi di posa
I tempi di posa dell’henné Hemani Rosso con Zafferano, sono abbastanza brevi, vista l’elevata capacità tintoria e vanno in genere dalle 2 alle 4 ore; si può tenere in posa anche per un tempo più prolungato se si vuole intensificare il colore, ma generalmente sono sufficienti anche due ore per coprire al meglio anche i capelli bianchi.
Trascorso il tempo necessario, si risciacquano i capelli usando solo acqua corrente che permette di eliminare i residui di polvere ma non il colore; in questa fase è sconsigliato usare lo shampoo per non far scaricare subito la tinta, ma si può usare un prodotto delicato se necessario.
Anche se i capelli con l’henné risultano molto morbidi, le lunghezze potrebbero risultare secche se non si sono aggiunti ingredienti idratanti; per ammorbidirli e renderli più districabili si può usare una noce di balsamo, con parsimonia in quanto anche questo prodotto farà scaricare un po’ di colore.
Al termine si procede con l’asciugatura e lo styling ricordando che per apprezzare il colore finale si dovrà attendere qualche giorno; l’ossidazione dell’henné continua infatti anche dopo il lavaggio e per avere il colore definitivo non si dovranno lavare i capelli per almeno 2-3 giorni.

torna al menu...

Il colore accesso dell’Hemani rosso con zafferano, può essere modificato aggiungendo al composto delle erbe tintorie, a seconda della tonalità desiderata; si possono usare:

Inoltre, alcune sostanze inserite nel composto, possono aiutare a prevenire la secchezza o a conferire maggior profumo senza modificare la colorazione:

  • Per evitare la secchezza: usare ingredienti idratanti come zucchero o miele, gel di aloe vera, gel di katira, gel di semi di lino
  • Per aumentare il profumo: aggiungere un pizzico di polvere di Javadhu

torna al menu...

Seppur l’Hemani Rosso è considerato un henné totalmente sicuro sui capelli, esso potrebbe causare delle reazioni cutanee in caso si sensibilità o allergia ai suoi componenti. Per evitare tali reazioni indesiderate, che in genere si manifestano con gonfiore, irritazione e prurito, è consigliato fare una prova prima dell’uso. Basterà stenderlo su una porzione di pelle, come un avambraccio e coprirlo con della pellicola per due ore. Al termine lavare la zona interessata e aspettare altre 48 ore per poter osservare la reazione della cute.
L’utilizzo dell’henné è fortemente sconsigliato ai soggetti con favismo, in quanto il suo componente chimico ovvero il 2-idrossi-1,4-naftochinone (lawsone), causa crisi emolitiche, che in generale si palesano con ingiallimento della cute, febbre alta e difficoltà respiratorie.
In gravidanza ed allattamento, l’henné puro, senza picramato, non presenta alcuna controindicazione ma prima del suo utilizzo va sempre consultato il proprio medico.

Documenti Allegati

Chi ha acquistato questo articolo ha comprato anche...

Articoli Consigliati

Siringa per tatuaggi hennè

Siringa per tatuaggi hennè

Vuoi farti un tatuaggio, e non sai come applicarlo sulla pelle? Non è più un problema! Ecco a te l'apposita siringa, fatta apposta con la punta adatta per stendere la pasta di hennè sulla pelle, ed avere un disegno perfetto.

EUR 2,99 EUR 1,99

Le recensioni dei nostri clienti

Lascia una recensione

Vuoi lasciare un commento? Effettua il login o registrati!

Segnalaci un nuovo prodotto
Esito operazione

...Sto caricando...

Sto caricando

Effettua il login

L'articolo è stato aggiunto al carrello.

Non è stato possibile aggiungere il buono regalo. Il valore del buono deve essere superiore a 15,00 EUR ed inferiore a 250,00 EUR.

Si è verificato un errore. Contattaci a: tecnici@zenstore.it

Si è verificato un errore. Contattaci a: tecnici@zenstore.it

Si è verificato un errore!

Vuoi rimuovere questo articolo dalla lista dei desideri?