Logo ZenStore
Categorie

Olio Essenziale di Pino Mugo - Balsamico - Deodorante - Analgesico

Marca: ZenStore
Codice articolo: 05096
Prezzo consigliato: EUR 9,99
Disponibilità: solo 966
Ordina adesso e riceverai il tuo ordine tra mercoledì 22 set. e giovedì 23 set.
L’olio essenziale di pino mugo vanta proprietà balsamiche ed espettoranti capaci di liberare le vie respiratorie in caso di tosse, bronchite e sinusite. Purifica l’aria, allevia i dolori reumatici e muscolari e svolge un’azione deodorante e rinfrescante.

Inci: Pine Mugo Essential Oil
Origine: Austria
Costituenti chimici: nel pino mugo sono stati individuati circa 170 composti chimici tra cui idrocarburi monoterpenici, limonene, alfa-pinene, beta-pinene, fellardene, canfene, acetato di bornile
Nome famiglia: Pinaceae

Parte della pianta utilizzata: Aghi
Colore: da incolore a leggermente giallognolo
Odore: balsamico e legnoso


Conservazione: conservare al riparo dalla luce diretta del sole e da fonti di calore, riponendo il flacone in un luogo fresco ed asciutto.

Utilizzo in breve: utilizzarlo diluito per effettuare suffumigi o massaggi espettoranti e fluidificanti su tosse, bronchite e raffreddore; aggiungere al diffusore per ambienti per purificare l’aria o ad oli vettori per massaggi contro i dolori muscolari ed articolari. Inserirlo nella preparazione di creme, saponi, unguenti e gel.

Proprietà in breve: espettorante, mucolitico, germicida, disinfettante, antinfiammatorio, antidolorifico, balsamico, calmante. Favorisce la fluidificazione dei muchi e libera le vie respiratorie; lenisce i dolori reumatici o post allenamento, purifica l’aria, contrasta stress ed affaticamento mentale.

Controindicazioni in breve: non utilizzare puro sulla pelle. Evitare l’utilizzo in gravidanza, nei bambini al di sotto dei 3 anni e in presenza di allergie ad uno o più componenti.

torna al menu...

L’olio essenziale di Pino Mugo si ottiene tramite distillazione in corrente di vapore degli aghi di Pinus Mugo, una pianta dalle note proprietà balsamiche ed espettoranti.
Dal colore giallo pallido, questo olio presenta una fragranza molto balsamica e legnosa con note dolciastre, molto apprezzata in profumeria grazie alla sua delicatezza che si abbina perfettamente con le note di rosmarino, cedro, salvia e lavandino.
Il pino mugo è difatti un ingrediente largamente diffuso nella composizione di saponi, bagnoschiuma, cosmetici e prodotti per l’igiene personale al quale dona la sua caratteristica fragranza legnosa e delicata, ma impiegato anche come aromatizzante all’interno di preparati farmacologici ed unguenti contro tosse, congestione nasale, raffreddore e bronchiti .
Trattandosi di un olio dalle proprietà balsamiche, espettoranti, disinfettanti e fluidificanti risulta utile per il trattamento delle affezioni alle vie respiratorie, utilizzato sotto forma di inalazioni o nella preparazione di creme ed unguenti da impiegare ad uso topico, ovvero direttamente sulla pelle. Rappresenta anche un ottimo rimedio per sedare la tosse ed il mal di gola, ma anche per purificare e deodorare qualsiasi ambiente, soprattutto dove ci sono ammalati, fumatori ed anziani.
Grazie inoltre alla sua azione antinfiammatoria, rubefacente e decontratturante, può essere un valido aiuto in caso di dolori reumatici e muscolari, crampi, neuropatie e contusioni, da utilizzarsi sotto forma di olio da massaggio.

torna al menu...

L’olio essenziale di pino mugo trova largo impiego nel trattamento delle affezioni alle vie respiratorie quali sinusite e bronchite in virtù delle sue proprietà balsamiche, calmanti ed espettoranti. È anche un ottimo repellente per le zanzare, aiuta a purificare gli ambienti migliorando la qualità dell’aria e per la sua azione analgesica e decontratturante si è dimostrato utile anche in caso di dolori reumatici e muscolari.

Ecco una panoramica dei suoi numerosi benefici:

Balsamico ed espettorante: l’olio essenziale di pino mugo è un valido supporto soprattutto nei mesi invernali per affrontare in modo naturale le malattie da raffreddamento; esercita infatti una valida azione espettorante e fluidificante, data principalmente dall’alfa-pinene, capace di sciogliere il ristagno di muchi e di liberare i bronchi nonché di contrastare le infiammazioni delle vie respiratorie ed inibire lo sviluppo di agenti patogeni. Agisce quindi efficacemente su tutte le affezioni dell’apparato respiratorio come sinusite, tosse, bronchite, laringite, raffreddore e mal di gola sia se applicato localmente che se inalato. Può infatti essere utilizzato per effettuare dei suffumigi oppure per preparare unguenti da massaggiare sulla zona toracica e sulla schiena per beneficiare al meglio dei suoi effetti balsamici, mucolitici e decongestionanti.

Purifica l’aria : la fragranza di pino mugo è particolarmente adatta per purificare, rifrescare e deodorare gli ambienti chiusi o affollati, migliorando la qualità dell’aria che si respira e rinforzando al contempo anche le difese immunitarie. La diffusione dell’olio essenziale tramite appositi diffusori di essenze consente infatti di eliminare l’aria viziata ed i cattivi odori che si stagnano in casa o sul luogo di lavoro, soprattutto quelli legati al fumo, che ostacolo una sana e corretta respirazione. A tal proposito si possono realizzare anche degli spray balsamici e rinfrescanti utilizzando il pino mugo in combinazione con altre essenze balsamiche che consentono di neutralizzare gli odori ed “alleggerire” l’aria come l’olio essenziale di eucalipto (ottimo battericida) o quello essenziale di arancio dolce (che crea anche un ambiente più rilassante e distensivo).

Azione decontratturante ed analgesica : l’impiego dell’olio essenziale di pino mugo si estende anche alle tensioni muscolari e alla malattie reumatiche in virtù della sua azione analgesica e rubefacente, capace cioè di favorire l’afflusso di sangue nella zona in cui viene applicato generando un temporaneo arrossamento accompagnato ad una sensazione di calore che alleggerisce l’infiammazione. Per questo massaggi effettuati tramite l’utilizzo di pino mugo diluito in oli, gel, pomate o unguenti, consentono di alleviare i dolori reumatici, articolari, muscolari, mal di testa, nevralgie, dolori neuropatici, sciatica, mal di schiena e dolori alle giunture. Impiegato come olio da massaggio risulta inoltre altrettanto efficace per gli sportivi in quanto capace di lenire i muscoli tesi dopo un allenamento intensivo.

Stimola la circolazione: l’applicazione topica di pino mugo sotto forma di gel, creme ed unguenti aiuta a riattivare la circolazione sanguigna e per questo risulta utile anche in caso di gambe gonfie e pesanti. Apporta quindi un effetto benefico agli arti inferiori soprattutto durante la stagione calda oppure quando si trascorrono molte ore in piedi o quando si cammina a lungo.

In aromaterapia : in ambito aromaterapico rappresenta un ottimo ricostituente, rigenerante e rivitalizzante, da usarsi in caso di stress, affaticamento ed irrequietezza, per donare freschezza e chiarezza alla mente stanca e stressata. Rinforza la fiducia in se stessi, infondendo coraggio, forza e perseveranza. Usato come infuso per sauna contrasta stanchezza, ansia e depressione.

La sue capacità deodoranti lo rendono inoltre un ottimo alleato in casa soprattutto nelle pulizie domestiche per la creazione di spray, detergenti e prodotti pulenti profumati e antisettici; per lo stesso motivo può essere usato all’interno di saponi, bagnoschiuma, lozioni e creme per il corpo dall’azione rinfrescante e rivitalizzante.

torna al menu...

Essendo un olio altamente concentrato in principi attivi, va utilizzato in dosi moderate e sempre diluito in un olio vettore o altra sostanza se applicato sulla pelle. Si tratta infatti di un olio essenziale ad alto potere irritante, che potrebbe causare danni alla pelle e alle mucose soprattutto se molto sensibili.

Preso atto di questa importante precauzione, vediamo qualche idea per sfruttare a pieno le sue innumerevoli proprietà:

  • Suffumigi contro bronchite e raffreddore: per liberare le vie respiratorie effettuare dei suffumigi versando 3-4 gocce di olio essenziale di pino mugo in una bacinella colma di acqua calda; avvicinare la testa, coprendola con un asciugamano ed inalare i vapori emessi. Ripetere il trattamento due volte al giorno.
  • Distorsioni, reumatismi e strappi muscolari: in presenza di contusioni, stappi e dolori muscolari, stiramenti ed infiammazioni basta unire 2-3 gocce di olio essenziale in un cucchiaio di olio vettore (come quello di mandorle o argan) e massaggiare la zona dolente più volte al giorno.
  • Bagno rilassante: se si vuole effettuare un bagno caldo dall’azione rilassante e balsamica e che stimoli anche la circolazione, è sufficiente versare 4-5 gocce di olio essenziale in 50g di sale e farlo sciogliere nella vasca; immergersi ed inalare dolcemente i vapori aromatici generati dall’acqua calda. In alternativa si possono aggiungere direttamente 7-10 gocce nel bagnoschiuma.
  • Tosse: per ottenere un effetto sedativo sulla tosse, versare 2 gocce di pino mugo in un cucchiaio di miele ed ingerire. N.B. In caso di utilizzo interno è sempre raccomandato rivolgersi ad un professionista.
  • Per purificare l’aria: aggiungere 5 gocce nella vaschetta del termosifone o nell’umidificatore per profumare e purificare gli ambienti, eliminando anche il ristagno di cattivi odori.
  • Pediluvi: per beneficiare della sua azione deodorante e rinfrescante sui piedi, aggiungere qualche goccia di olio essenziale nella bacinella del pediluvio tenendo i piedi in ammollo per 10-15 minuti.
  • Per la biancheria: per avere una biancheria morbida che profuma di fresco e di pulito, basta riempire la vaschetta dell’ammorbidente con aceto ed aggiungere 10 gocce di olio essenziale di pino mugo, procedendo al consueto lavaggio.
  • Applicazioni espettoranti: per fluidificare il catarro e liberare le vie aeree, oltre ai fumenti, si possono effettuare dei massaggi sul torace e sulla schiena mescolando qualche goccia di olio essenziale in una crema neutra o al timo, oppure in un olio vegetale o ancora in un gel, applicandolo più volte al giorno e la sera prima di coricarsi.
  • Per la circolazione: per riattivare il flusso sanguigno e donare sollievo alle gambe pesanti e gonfie basta unire 2 gocce di olio essenziale ad un cucchiaio di olio di jojoba e massaggiare le gambe dal basso verso l’alto, partendo dalle caviglie per arrivare alle cosce.
  • Nei cosmetici: è possibile usarlo come ingrediente di gel, unguenti, oli ed emulsioni impiegandolo in concentrazioni massime del 1%, soprattutto se si utilizza in zone poco estese. Può inoltre rappresentare un ottimo ingrediente per profumi (soprattutto maschili) e candele naturali.

torna al menu...

Miscela per Gocce nasali

Per realizzare una miscela balsamica utile per liberare le vie nasali basta unire:

Mescolare tutti gli ingredienti ed usare due gocce all’interno di ogni narice ripetendo l’operazione 3 volte al giorno.

Spray per pulire e profumare gli ambienti

Questo spray è ottimo per pulire e deodorare le superfici della casa, per realizzarlo occorrono:

  • 150 ml di acqua (possibilmente distillata)
  • 10 ml di aceto di vino
  • 15 gocce di olio essenziale di pino mugo
  • 6 gocce di olio essenziale di limone (o bergamotto)

Versare tutti gli ingredienti in un nebulizzatore spray in vetro ed agitare bene prima di ogni utilizzo.

L’olio essenziale di pino mugo lavora in perfetta sinergia con altri oli essenziali e vegetali:

  • Per potenziare l’azione balsamica: utilizzarlo insieme all’olio essenziale di timo, di eucalipto e di lavanda.
  • Si armonizza bene anche con l’essenza di cedro, rosmarino e salvia.
  • In caso di dolori muscolari ed articolari si combina perfettamente con oli ed unguenti a base di arnica montana e con l’olio essenziale di bacche di ginepro.

torna al menu...

L’olio essenziale di pino mugo va utilizzato sempre diluito in quanto applicato puro può irritare la pelle e le mucose. Non utilizzare sulla pelle irritata, con lesioni, scottature, ferite ed abrasioni. Si sconsiglia l’utilizzo anche in gravidanza in quanto non ci sono ricerche sufficienti che ne confermino la sicurezza nelle donne incinte. Non usare sui bambini di età inferiore ai 3 anni e nei casi di allergia ed ipersensibilità ad uno o più componenti.

torna al menu...

Il pino mugo è stato sin all’antichità un punto di riferimento per molte comunità montanare che in alcune regioni gli attribuivano poteri magici vista la sua capacità di resistere alle intemperie. Un’antica leggenda proveniente dal Sudtirolo narra che la strega Thres (una strega della Val Sarentina) gettava nel fuoco rami di pino mugo durante la notte delle streghe, in modo da sprigionare energia e liberare gli spiriti; la stessa preparava anche oli ed unguenti curativi ricavati dalla pianta, per trattare le malattie dei contadini.
L’origine del termine pino mugo non è del tutto certa. La parola pino deriverebbe dal latino picis ovvero resina, mentre il termine mugo proviene dal francese antico musguet, ovvero un animale che attraverso particolari ghiandole emanava un odore muschioso e molto aromatico.

torna al menu...

Il Pinus Mugo conosciuto come pino mugo o pino nano, è un arbusto che si sviluppa principalmente nelle aree montuose soprattutto dell’Europa Centrale; in Italia ad esempio cresce spontaneamente nelle zone alpine, in particolare ad un’altezza di oltre 1.500 metri. Esistono diverse varietà della pianta, alcune delle quali possono normalmente crescere anche ad altitudini inferiori e per questo essere coltivate tranquillamente in giardino. Le diverse varietà si contraddistinguono anche per la dimensione ed il portamento, che può essere cespuglioso o prostrato con rami ascendenti. In entrambi i casi la pianta si caratterizza per le sue foglie aghiformi della lunghezza di 3-5 cm e di colore verde scuro e per le infiorescenze maschili (gialle, situate alla base dei rami, ricche di polline) e femminili (riunite in piccoli coni e dal colore rosso/violaceo). I frutti (o strobili) sono delle pigne contenenti semi scuri.
Della pianta si utilizzano anche le piccole gemme, ricche di oli essenziali e resine, impiegate per la preparazione di tinture, tisane e sciroppi dall’azione espettorante, balsamica e fluidificante.

Chi ha acquistato questo articolo ha comprato anche...

Articoli Consigliati

Olio essenziale di betulla - Puro al 100%

Olio essenziale di betulla - Puro al 100%

L'olio essenziale di betulla risulta un piccolo miracolo, utile nella detossinazione dei tessuti, nell'alleviare i dolori muscolari, depurare la pelle, curare i capelli, combattere gli eczemi, la cellulite, la ritenzione idrica e tanto altro ancora!

EUR 5,99 5 ml

Olio essenziale di Patchouli

Olio essenziale di Patchouli

L'olio essenziale di Patchouli è ottimo per combattere l'ansia e lo stress al fine di una giornata pesante e stressante. E' anche un valido aiuto per combattere cellulite, acne e dermatite.

EUR 9,99 10 ml

Le recensioni dei nostri clienti

Attendere! Caricamento in corso.

Lascia una recensione

Vuoi lasciare un commento? Effettua il login o registrati!

Segnalaci un nuovo prodotto
Esito operazione

...Sto caricando...

Sto caricando

Effettua il login

L'articolo è stato aggiunto al carrello.

Non è stato possibile aggiungere il buono regalo. Il valore del buono deve essere superiore a 15,00 EUR ed inferiore a 250,00 EUR.

Si è verificato un errore. Contattaci a: tecnici@zenstore.it

Si è verificato un errore. Contattaci a: tecnici@zenstore.it

Si è verificato un errore!

Vuoi rimuovere questo articolo dalla lista dei desideri?