Logo ZenStore
Categorie

Santoreggia hortensis - Benessere Gastrointestinale - Tisana/Infuso/Decotto

Marca: ZenStore
Codice articolo: 03631
Prezzo consigliato: EUR 6,99
Prezzo scontato: EUR 6,50
Risparmi: EUR 0,49 (7%)
Disponibilità: solo 18
Ordina adesso e riceverai il tuo ordine tra martedì 30 nov. e mercoledì 01 dic.
La Santoreggia svolge un'azione carminativa ed astringente, aiuta la digestione e allevia dolori e contrazioni dello stomaco. Agisce come antisettico con capacità di repellere insetti e parassiti. Ideale per purificare la pelle acneica.

Inci: Satureja hortensis
Costituenti chimici: terpeni (carvacrolo, timolo e cimene), pirossidina (vitamina B6), tannini.
Nome famiglia: Labiateae

Parte della pianta utilizzata: fiori e foglie


Conservazione: conservare in luogo fresco ed asciutto.

Utilizzo in breve: utilizzata per preparare infusi per un consumo orale e decotti per applicazioni sul viso e bagni caldi. Insieme ad altre erbe medicamentose per preparare tisane dalle specifiche azioni curative.

Proprietà in breve: antisettica, espettorante, astringente, antinfiammatoria, antispasmodica, carminativa e digestiva.

Controindicazioni in breve: non utilizzare in gravidanza ed in allattamento.

torna al menu...

La Santoreggia è una pianta officinale ed aromatica annuale dalle numerose proprietà medicinali, utilizzata anche in cucina. Nel periodo della fioritura viene raccolta e messa ad essiccare al sole assicurandone il mantenimento dei principi attivi, del sapore e dell’odore. Una volta essiccata viene battuta e setacciata per ottenere una droga pulita.
La Santoreggia quando si sceglie di utilizzarla come erba medicinale vede impiegate le sommità fiorite, per questo essa viene raccolta in estate alla sua fioritura. L’erba è nota per la sua azione antispasmodica e astringente, come stimolatrice dei processi digestivi, capace di un effetto rilassante sul tratto gastrointestinale, per lenire e prevenire il mal di stomaco e le coliche. Agisce contro l’inappetenza, seda i conati di vomito, attiva contro nausea e diarrea, evita la formazioni dei gas intestinali.
Trova applicazione nelle malattie da raffreddamento, per il mal di gola e per sedare la tosse. Depura la pelle grassa ed acneica con un’azione astringente ed antinfiammatoria. Utile come antiparassitario ad uso interno e esterno e per lenire le punture di insetti. Viene utilizzata in cosmetica per la preparazione di creme esfolianti per la pulizia profonda di viso e corpo.
Le sommità fiorite trovano impiego in cucina per regalare ai piatti un gusto deciso tendente al piccante. L’uso in cucina è tutt’altro che casuale, nelle ricette della tradizione popolare l’erba essiccata viene utilizzata insieme ai piatti di legumi per le sue proprietà carminative, digestive e per scongiurare l’insorgenza di flatulenza.
La Santoreggia in veste di erba provenzale in cucina rilascia il sapore quando viene bollita insieme al cibo e comunque nelle cotture più intense e lunghe, per il suo gusto dominante, dopo aver dato al cibo attivi e gusto viene rimossa prima di servire le pietanze.

torna al menu...

Il carvacrolo contenuto nella pianta è da stimolo alla funzionalità digestiva e crea le condizioni per evitare gli effetti deleteri di una cattiva digestione. La vitamina B6 agisce sul neurotrasmettitore lenitivo del cervello, realizzando una condizione di rilassamento dallo stress. In dettaglio a seguire le proprietà dell’erba officinale essiccata.

Antisettica: I terpeni agiscono contro i batteri Bacillus cerus (una tossina alimentare) ed E. Coli. Il timolo in particolare esprime nella droga le sue azioni antisettiche e con le capacità antimicotiche agisce nella protezione da infezioni fungine.

Afrodisiaca: La droga stimola l’organismo con un aumento della libido e quindi del desiderio sessuale. Usata sin dai tempi dei greci per questa sua peculiarità di tonico specifico.

Antispastica: La miscela potente e virtuosa di tannini e terpeni rendono la Santoreggia, utile nel contrastare le contrazioni involontarie della muscolatura che portano al dolore allo stomaco ed ai crampi.

Azione digestiva: Il carvacrolo è un alleato per la digestione lenta grazie alla stimolazione della produzione dei succhi gastrici. L’assunzione della tisana aiuta a sedare nausea e vomito, evita la formazione di gas durante il processo digestivo e stimola l’appetito in coloro che sono inappetenti.

Astringente: L’azione dei tannini si realizza nel contrastare la diarrea, ristabilendo la naturale funzione peristaltica dell’organismo. Sulla cute interviene con una riduzione dei pori dilatati dal sebo.

Antinfiammatorio: Agisce sulla gola e per lenire le infiammazioni delle vie respiratorie. Un uso esterno della droga dà sollievo dai dolori articolari. Si consiglia la preparazione impacco da applicare sulla zona dolente per lavorare sull’infiammazione. Aiuta in caso di punture di insetti con un utilizzo topico della droga direttamente sulla cute, per lenire e purificare la pelle nella zona dell’inoculazione.

Uso esterno
Pelle impura: L’applicazione della Santoreggia in soluzione acquosa si esprime in un effetto astringente anche a livello cutaneo. Le pelli impure, grasse ed acneiche che necessitano di riguadagnare uniformità con il restringimento dei pori, traggono vantaggio da applicazione di Santoreggia. I pori e la pelle beneficiano anche dell’attività antisettica della droga che rimuove focolai di impurità dalla superficie cutanea. La penetrazione delle molecole di attivi è praticabile anche attraverso dei bagni di vapore per agire sulla pelle come antisettico, disintossicante e depurativo.

Rassodante cutaneo: L’azione della Santoreggia si esprime nella pratica di bagni caldi che regalano alla cute tonicità e compattezza.

torna al menu...

Infuso di Santoreggia
Dosi: 3-4 gr di Santoreggia, 150- 200 ml di acqua bollente.
Preparazione: Portare ad ebollizione l’acqua e versare sulla droga, lasciare riposare per 10-15 minuti.
Consumare due o tre tazze di infuso al giorno.

Uso esterno
Gli usi possibili e benefici della Santoreggia per applicazioni topiche si realizzano con una soluzione concentrata della droga in acqua, qual è il decotto.

Decotto di Santoreggia
Dosi: 20 gr di Santoreggia, 500 ml di acqua fredda.
Preparazione: Aggiungere la Santoreggia all’acqua e lasciare in infusione per cinque minuti. Poi porre sul fuoco ed portare ad ebollizione. Lasciare riposare e scaricare per altri 15-20 minuti. Filtrare e applicare sulle zone interessate.
Il decotto si applica sulle zone cutanee con l’ausilio di una garza, dell’ovatta o anche di un panno in fibra naturale, tutti imbevuti nella soluzione.

Per i capelli
Azione sebo regolatrice: Applicare sui capelli il decotto come da ricetta precedente per purificare e rinforzare il bulbo pilifero, in caso di cute grassa e di capelli altrettanto untuosi.

Azione antiparassitaria: La Santoreggia è attiva anche nella prevenzione della pediculosi. Un risciacquo con decotto alla fine dello shampoo è utile a rendere i capelli ed i cuoio capelluto meno attaccabili dai piccoli parassiti quali sono i pidocchi, nelle loro cicliche ondate di infestazione nelle scuole e nei luoghi di incontri collettivi. Utile anche una soluzione spray per rinforzare la protezione tra uno shampoo ed il successivo, di cui si fornisce una ricetta nella sezione dedicata.

Bagno caldo: Aggiungere una manciata di droga a due litri di acqua, aspettare che riposi per 5 minuti e poi portare ad ebollizione. Lasciar scaricare per 20 minuti e aggiungere questo decotto all’acqua calda del bagno. La pratica dell’immersione parziale con pediluvi con la soluzione della droga è analogamente efficace per un’azione rilassante, calmante alla fine della giornata.

Bagno di vapore al viso: Con la medesima quantità di droga in acqua preparare un decotto di cui beneficiare a livello della cute del viso. Avvicinare questo al vapore che emana la pentola dopo averla tolta dal fuoco e trattenere gli effluvi con un telo posto sulla testa. Terminare la pratica lavando il viso con dell’acqua fredda, per aiutare i pori dilatati a chiudersi ed i vasi capillari a restringersi.

Gargarismi: per alleviare l’infiammazione della gola arrossata e dolente praticare degli sciacqui del cavo faringeo, utilizzando la preparazione di Santoreggia, lasciata raffreddare prima di usarla.

torna al menu...

Spray antipediculosi

  • 100 ml di decotto di Santoreggia
  • 50 ml di aceto di mele o aceto di alcool (inodore)
  • 30 gocce di Tea tree oil
    Inserire in un flacone con erogatore spray e spruzzare la miscela sui capelli e sul bavero dei cappotti di adulti e bambini prima di uscire di casa.

La Santoreggia è in sinergia con:

  • foglie di Maggiorana, foglie di Menta e radice di Cicoria per combattere l’astenia e dare aiuto nella digestione lenta e difficile;
  • radice di Angelica, corteccia di gambo di Mango per astringere in caso di diarrea e per le parassitosi;
  • radice di Echinacea, foglie di Ginkgo e foglie di Piantaggine per i disturbi delle vie respiratorie, bronchiti ed asma.

torna al menu...

Non utilizzare in gravidanza ed in allattamento.

torna al menu...

Il nome della pianta probabilmente deriva dal greco sàtyros o dal latino satura, il satiro o la satira, per la sua reputazione di pianta afrodisiaca, che le è valsa anche l’appellativo di erba del satiro. Greci e latini la conoscevano bene, i primi la utilizzavano nei banchetti in onore del dio del vino, Dionisio, come attivatrice della libido, i secondi la usavano come spezia per la cottura di cibi grassi e corposi. Bisognerà attendere lo sviluppo dell’erboristeria nel medioevo perché la pianta iniziasse ad essere utilizzata per le sue proprietà curative.

torna al menu...

Pianta erbacea annuale, è originaria del bacino Mediterraneo e dell’Asia sud-occidentale. Cresce spontaneamente ed è facile ritrovarne esemplari in terreni incolti.
Si distingue dalle altre specie come Santoreggia dei giardini e si sviluppa in vari fusti eretti, dalle numerose ramificazioni. Le foglie sono opposte e lanceolate, i fiori di un rosa pallido o bianchi, raccolti in infiorescenze. La fioritura avviene in estate. I fiori che hanno un piacevole profumo per gli uomini sembra emanino delle note molto sgradevoli per gli insetti che si allontanano dalla pianta e dai luoghi in cui essa è piantata.

Chi ha acquistato questo articolo ha comprato anche...

Collagene Idrolizzato in Polvere (Foodgrade)

Collagene Idrolizzato in Polvere (Foodgrade)

L'idrolizzato di collagene è un tipo di collagene ottenuto tramite idrolisi. Questo processo è capace di scomporre le lunghe catene native, rendendo più semplice l'assorbimento cutaneo delle catene peptidiche che lo compongono. Questa scomposizione permette, in seguito all'assunzione orale, di aumentare notevolmente la quantità  di prolina ed idrossiprolina, che andranno a loro volta a stimolare la sintesi di collagene all'interno dell organismo. Considerando che il collagene è fondamentale nell'organismo essendo è l'elemento strutturale primario di ossa, cartilagini, tendini, legamenti e pelle, si può capire l'importanza di tale processo.

EUR 2,99 EUR 2,78 50 gr

Salice Bianco Corteccia Tisana

Salice Bianco Corteccia Tisana

La corteccia di Salice Bianco è incredibile per il contenuto di acido salicilico. Quest'ultimo è lo stesso principio attivo dell'aspirina e permette quindi, senza gli effetti collaterali causati dall'aspirina, di agire sul dolore.

EUR 4,99 EUR 4,64 100 gr

Articoli Consigliati

Semi Interi di Methi (Fieno Greco)

Semi Interi di Methi (Fieno Greco)

Il fieno greco è una delle più antiche piante medicinali. Risale al tempo degli antichi egizi che, come greci e romani, lo utilizzavano proprio per questo motivo oltre che per scopi culinari. Possiamo quindi capire che la pianta ha effetti riconosciuti da secoli, se non da millenni.

EUR 2,99 EUR 2,54 100 gr

Semi Di Lino Biologici

Prodotto Bio! Semi Di Lino Biologici

I semi di lino sono ottimi alleati del transito intestinale, ricchi di fibre e mucillagini, aiutano ad abbassare il colesterolo. Ideali per ricavare un gel idratante per i capelli, da usare come impacco o styling per i ricci.

EUR 1,99 EUR 1,85 100 gr

Salice Bianco Corteccia Tisana

Salice Bianco Corteccia Tisana

La corteccia di Salice Bianco è incredibile per il contenuto di acido salicilico. Quest'ultimo è lo stesso principio attivo dell'aspirina e permette quindi, senza gli effetti collaterali causati dall'aspirina, di agire sul dolore.

EUR 4,99 EUR 4,64 100 gr

Rabarbaro cinese

Rabarbaro cinese

La polvere di rabarbaro cinese è ottima per le sue capacità  astringenti, digestive e lassative. Questa è inoltre un potente anti-infiammatorio ed un anti-batterico, capace quindi di combattere quasi ogni infezione alla bocca o alla lingua, aiutando inoltre in tanti altri tipi di infezione. Questa polvere può essere assunta tramite la preparazione di un decotto o di un infuso. Le quantità  necessarie per ottenere effetti anche molto evidenti sono minime, mentre lo spettro d'azione risulta molto ampio. Può infine essere usato come tintura per i capelli, fornendo un colore biondo/rosso decisamente bello e naturale.

EUR 5,99 EUR 5,57 100 gr

Ortica radice tisana - Erbe officinali

Ortica radice tisana - Erbe officinali

Le sue incredibili proprietà  hanno reso questa pianta una delle più utilizzate sin dall'antichità . Le sue principali capacità  sono quella antinfiammatoria, diuretica, depurativa, tintoria e quella antibatterica. Ottima per tisane e decotti.

EUR 4,99 EUR 4,24 100 gr

Le recensioni dei nostri clienti

Attendere! Caricamento in corso.

Lascia una recensione

Vuoi lasciare un commento? Effettua il login o registrati!

Segnalaci un nuovo prodotto
Esito operazione

...Sto caricando...

Sto caricando

Effettua il login

L'articolo è stato aggiunto al carrello.

Non è stato possibile aggiungere il buono regalo. Il valore del buono deve essere superiore a 15,00 EUR ed inferiore a 250,00 EUR.

Si è verificato un errore. Contattaci a: tecnici@zenstore.it

Si è verificato un errore. Contattaci a: tecnici@zenstore.it

Si è verificato un errore!

Vuoi rimuovere questo articolo dalla lista dei desideri?