Logo ZenStore
Categorie

Alcaravea Grano - Cumino dei prati - Semi di Carvi

Punteggio:
(2 recensioni)
Marca: ZenStore
Codice articolo: 02842
Prezzo consigliato: EUR 2,29
Disponibilità: solo 9
Ordina adesso e riceverai il tuo ordine tra martedì 01 feb. e mercoledì 02 feb.
I semi di carvi sono ottimi aromatizzanti in cucina, hanno proprietà digestive, carminative ed antifermentative utili in caso di gonfiore, cattiva digestione e disturbi gastro-intestinali. Da usare anche per contrastare i dolori del ciclo.

Costituenti chimici: olio essenziale costituito principalmente da carvone, limonene, carveolo e pinene; flavonoidi (beta carotene, luteina), proteine, acidi grassi, folati, minerali (rame, potassio, zinco, ferro), Vitamine (A, B, C, E).
Nome famiglia: Apiacee (Umbelliferae)

Conservazione: conservare in un ambiente fresco ed asciutto, in barattoli ermetici.

Utilizzo in breve: usare come spezia per aromatizzare piatti e prodotti da forno o come infuso da consumare dopo i pasti per favorire la digestione o calmare i dolori mestruali. Effettuare gargarismi in caso di laringiti o alito cattivo.

Proprietà in breve: digestive, carminative, antispasmodiche, espettoranti, galattogoghe, balsamiche, antifermentative, antisettiche. Favorisce la digestione e contrasta l’accumulo di gas intestinali, calma i dolori del ciclo favorendone il flusso, aumenta la produzione di latte materno. Utile anche come rimedio per alitosi e per disinfettare il cavo orale.

Controindicazioni in breve: non consumare in caso di gravi epatopatie, farne un uso moderato in gravidanza. Accertarsi di non essere allergici alla pianta prima di assumere semi di carvi.

torna al menu...

I semi di carvi, noti anche come Cumino dei Prati o cumino tedesco per la loro somiglianza a questa spezia, sono ricavati dalla pianta Carum carvi molto simile alla pianta di carota selvatica.
L’aspetto dei carvi ricorda quello del cumino, i semi infatti sono scuri e di forma allungata con venature molto visibili sulla superficie; rispetto al cumino però hanno un gusto più aromatico e dolciastro che può evocare vagamente quello del finocchio e dell’anice ma con una nota pepata e un odore mentolato e balsamico più accentuato.
I semi di carvi sono una spezia molto diffusa in Asia e nell’Europa Centrale, soprattutto in Germania, dove vengono usati sia per fare il tradizionale Kummel ,un liquore digestivo a cui spesso sono aggiunti anche semi di anice o cumino, che per aromatizzare formaggi, insalate di cavolo, crauti, dolci e pani.
Questa spezia inoltre è anche protagonista di molti piatti della tradizione nordafricana, soprattutto libica, siriana, tunisina e marocchina.
Il carvi è difatti un ottimo alleato in cucina, con cui aromatizzare sia piatti salati che dolci, stufati, zuppe di verdure e legumi, salse, prodotti da forno, dessert, piatti a base di carne e pesce, ma anche per preparare tisane ed infusi dalle capacità digestive e sgonfianti.
I semi infatti sono ricchi di oli essenziali (dal 3% al 7%) costituiti principalmente da limonene, carveolo e carvone che attribuiscono alla pianta effetti calmanti sulla muscolatura liscia dell’apparato digerente, favorendo così una corretta digestione e l’espulsione dei gas.
Per questo motivo i semi presentano ottime capacità digestive e stimolanti sul sistema gastro-intestinale, nonché proprietà carminative, utili per prevenire e contrastare i gonfiori addominali che si formano soprattutto dopo un pasto abbondante.
Il loro consumo inoltre permette di stimolare l’appetito, rappresentando così un ottimo coadiuvante in caso di inappetenza ed anoressia, di donare sollievo in caso di dolori mestruali e di favorire la produzione di latte nelle donne in allattamento.
Possono inoltre vantare capacità espettoranti, grazie alla loro funzione balsamica.

torna al menu...

Le proprietà digestive, antispasmodiche e carminative dei semi di carvi, li rendono un utile rimedio casalingo nel trattamento di diversi disturbi legati all’apparato gastro-intestinale come aerofagia, dispepsia, disbiosi intestinale, colite, fermentazioni intestinali ed inappetenza.

In particolare i composti che costituiscono l’olio essenziale contenuto nei semi sono utili per:
Disturbi digestivi: i carvi presentano spiccate proprietà digestive ed aperitive, per questo consigliati come coadiuvante nel trattamento di disturbi gasto-intestinali e dei sintomi associati. In particolare producono effetti benefici in caso di flatulenza, gonfiore, colon irritabile e spasmi intestinali, dovuti ad una digestione lenta e laboriosa. Aiutano a contrastare le fermentazioni intestinali, causa di eccessivo gonfiore nel tubo digerente, stimolare le secrezioni gastriche, favorire il transito intestinale e ridurre l’accumulo di gas nell’intestino. A tale scopo è consigliato consumarli sia sotto forma di infuso, che al naturale, masticandone un cucchiaino dopo i pasti.

Dolori e irregolarità del ciclo: grazie all’effetto antispasmodico e rilassante sulla muscolatura liscia e su altri organi come l’utero, i carvi possono essere impiegati per donare sollievo dai crampi mestruali in caso di dismenorrea. Il carvi è anche un ottimo emmenagogo ovvero stimola la comparsa delle mestruazioni e ne aumenta il flusso.
Stimolare la produzione di latte: viene classificato come rimedio galattogogo, cioè capace di stimolare ed accrescere la produzione di latte materno nelle donne dopo il parto.

Rendere gli alimenti più digeribili: in molti paesi dell’Europa centrale, principalmente in Germania, i semi di carvi vengono impiegati per aumentare la digeribilità di alcuni alimenti come i crauti ed i cavoli, riducendo così anche la possibilità di gonfiori e fermentazioni intestinali, tipiche di questi cibi.

Rinfrescare l’alito: le note balsamiche del carvi, così come quelle del cumino, sono utili per contrastare l’alito cattivo, sia se masticati al naturale che usati sotto forma di gargarismi (a tale scopo si prepara un infuso).

Benefici sul cavo orale: Risciacqui con un infuso di carvi consentono di purificare il cavo orale, grazie agli effetti antisettici ed antibatterici. Sono inoltre utili come antimicrobico, per lenire i disturbi della laringite.

Espettorante: l’azione balsamica ed espettorante dei semi di carvi può essere sfruttata anche in caso di tosse, raffreddore e sintomi influenzali; un infuso preparato con i semi, in particolare, può essere molto utile per calmare la tosse e fluidificare i muchi che ostruiscono le vie respiratorie.

torna al menu...

I semi di carvi sono un ottimo aromatizzante, da usare in cucina per donare un gusto fresco a molti alimenti; possono essere usati anche nella preparazione di infusi e tisane dalle proprietà terapeutiche, o masticati al naturale per favorire il rilascio degli oli essenziali.

In cucina
I semi freschi possono essere inseriti per aromatizzare qualsiasi piatto, come minestre, zuppe, insalate, formaggi, piatti di carne e stufati. Il loro impiego all’interno di preparati a base di cavoli, verze, crauti e verdure che solitamente causano gonfiori intestinali, li rende più digeribili contrastando anche eventuali fermentazioni. Possono essere aggiunti anche a cibi in salamoia, negli impasti di burger e polpette fatte in casa, nei prodotti da forno (tradizionalmente sono usati nel pane di segale), nei dolci o nella preparazione di liquori digestivi.

Infuso con semi di carvi

Per realizzare un infuso digestivo, utile anche per sgonfiare l’addome, trattare tosse e raffreddore o calmare i dolori del ciclo si utilizzano:

  • 2 cucchiaini di semi di carvi
  • 1 tazza di acqua

Preparazione: Portare una tazza di acqua ad ebollizione; versare i semi di carvi schiacciati o sminuzzati e spegnere la fiamma. Lasciare in infusione per 10-20 minuti ed infine filtrare.

Consigli d’uso: Consumare l’infuso dopo i pasti o in caso di bisogno, senza superare le 3 tazze al giorno.
In caso di sintomi influenzali, si consiglia di aggiungere anche un cucchiaino di miele. Per trattare l’inappetenza, risulta utile bere l’infuso prima dei pasti.

Gargarismi
Per disinfettare il cavo orale o profumare l’alito, basta usare l’infuso di semi per fare dei gargarismi più volte al giorno.

torna al menu...

Tisana digestiva e sgonfiante

Miscelare i semi e le erbe in un contenitore ed utilizzare 4 gr di miscela per 100 ml di acqua bollente, lasciando in infusione per 10-15 minuti. Consumare una tazza dopo i pasti.

Tisana contro la flatulenza

Mescolare le erbe ed i semi in un contenitore ed usare 3 gr di miscela per 100 ml di acqua bollente, lasciando in infusione per 10-15 minuti. Si consiglia di consumarne una tazza al giorno .

torna al menu...

Usati come spezia, i semi di carvi non hanno particolari controindicazioni. Si sconsiglia il consumo in caso di gravi epatopatie e nei bambini al di sotto dei tre anni. Le donne in gravidanza devono consumare i carvi in dosi moderate. In caso di allergia possono verificarsi bruciori ed infiammazioni alla lingua accompagnati da pruriti diffusi, interrompere in questi casi il consumo.

torna al menu...

L’utilizzo dei carvi durante il tempo è rimasto pressochè invariato, in quanto i semi sono stati da sempre usati per le loro capacità digestive, carminative ed antifermentative nel corso dei secoli. In Grecia Dioscoride ne raccomandava l’utilizzo nel trattamento della cattiva digestione e delle coliche infantili. Il loro impiego risale a tempi ben più remoti, infatti alcuni semi sono stati ritrovati nei resti di alimenti preistorici fatti risalire al 3500 a.C. I carvi erano molto apprezzati anche dagli Egizi, tanto da essere menzionati nel Papiro Erbes risalente al 1500 a.C, ovvero uno dei testi medici più antichi al mondo, dove venivano indicati come rimedio per i disturbi gastro-intestinali.
Il termine Carvi deriva probabilmente dalla parola araba Karwaia con cui le popolazioni indicavano proprio la pianta, largamente usata nella preparazione del curry.

torna al menu...

Il carvi è una pianta erbacea biennale che può raggiungere i 60 cm di altezza. È caratterizzata da foglie laciniate, simili a piume, e piccoli fiorellini bianchi che fioriscono all’inizio dell’estate. Essendo una pianta biennale, i semi vengono prodotti durante il secondo anno vegetativo e raccolti appena maturi quando sono ancora freschi.
La pianta si sviluppa in territori soleggiati e in terreni ricchi, ben drenati.

torna al menu...

Carum Carvi seeds

Documenti Allegati

Chi ha acquistato questo articolo ha comprato anche...

Semi di Finocchio Interi - Digestivi e Sgonfianti

Semi di Finocchio Interi - Digestivi e Sgonfianti

I semi di finocchio hanno un'azione digestiva, sgonfiante e carminativa. Usati per aromatizzare cibi e bevande o come infuso, favoriscono la digestione e l’eliminazione dei gas, alleviando gonfiore e bruciore. Ottimi per profumare l’alito.

EUR 2,49 50 gr

Cardamomo Verde Semi- Sgonfiante e Digestivo

Cardamomo Verde Semi- Sgonfiante e Digestivo

I semi di cardamomo verde hanno un gusto intenso ed aromatico. Utili nei piatti dolci e salati o per aromatizzare tè e bevande, favoriscono la digestione e contrastano l’alitosi. Vantano anche proprietà sgonfianti ed antinfiammatorie.

EUR 3,99 25 gr

Articoli Consigliati

Curcuma di Levante

Curcuma di Levante

Spezia ricavata dal rizoma della Curcuma Longa, utilizzata nella cucina asiatica, è uno degli ingredienti del Curry, a cui dona il tipico colore giallo. Può essere utilizzata anche come colorante alimentare.

EUR 3,99 100 gr

Semi Interi di Fava Tonka

Semi Interi di Fava Tonka

I semi di fava tonka sono molto speziati ed aromatici, con note dolci e vanigliate. Ideali da grattugiare negli impasti di torte, biscotti e muffin o inseriti in creme, dessert e gelati, conferiscono un aroma unico anche a bevande e ricette salate.

EUR 3,98 20 gr

Semi di Finocchio Interi - Digestivi e Sgonfianti

Semi di Finocchio Interi - Digestivi e Sgonfianti

I semi di finocchio hanno un'azione digestiva, sgonfiante e carminativa. Usati per aromatizzare cibi e bevande o come infuso, favoriscono la digestione e l’eliminazione dei gas, alleviando gonfiore e bruciore. Ottimi per profumare l’alito.

EUR 2,49 50 gr

Semi di aneto – Digestivi e Sgonfianti

Semi di aneto – Digestivi e Sgonfianti

I semi di aneto sono utili per aromatizzare conserve in agrodolce, piatti a base di carne, pesce, verdure e formaggi. Usati in infusi e bevande digestive e sgonfianti, hanno proprietà antispasmodiche, calmano il singhiozzo e favoriscono la digestione.

EUR 2,99 50 gr

Zenzero in polvere

Zenzero in polvere

La povere di Zenzero ha molteplici usi e proprietà . Ha un sapore piccante e un odore pungente che lo rendono un'ottima spezia, utilizzata soprattutto nelle cucine orientali. E' usato per la preparazione di dolci, bevande, oli, tisane ecc. Ha proprietà  dimagranti, anti-tumorali, antiossidanti,antiemetiche, antispasmodiche, carminative, antibiotiche, anti-dolorifiche, anti- infiammatorie e tante altre ancora.

EUR 3,50 EUR 2,99 100 gr

Le recensioni dei nostri clienti

Lascia una recensione

Vuoi lasciare un commento? Effettua il login o registrati!

Segnalaci un nuovo prodotto
Esito operazione

...Sto caricando...

Sto caricando

Effettua il login

L'articolo è stato aggiunto al carrello.

Non è stato possibile aggiungere il buono regalo. Il valore del buono deve essere superiore a 15,00 EUR ed inferiore a 250,00 EUR.

Si è verificato un errore. Contattaci a: tecnici@zenstore.it

Si è verificato un errore. Contattaci a: tecnici@zenstore.it

Si è verificato un errore!

Vuoi rimuovere questo articolo dalla lista dei desideri?