Logo ZenStore
Categorie

Genziana Radice - Digestiva - Tisana/Infuso/Decotto

Marca: ZenStore
Codice articolo: 03626
Prezzo consigliato: EUR 8,99
Disponibilità: solo 18
Ordina entro 5 ore e 28 minuti e riceverai il tuo ordine tra mercoledì 20 ott. e giovedì 21 ott.
La radice di genziana viene utilizzata in tisane, decotti e tinture per le sue proprietà toniche e come stimolante dell’apparato digerente. Vaporizzata sul viso ha effetti sebo normalizzanti mentre per il suo gusto molto amaro è ideale nella preparazione di liquori digestivi.

Inci: Gentiana Lutea root
Costituenti chimici: alcaloidi, glicosidi iridoidi e secoiridoidi (genziopicroside, gentisina, genziopiricina, amarogentina, gentiaculina) e mucillagini.
Nome famiglia: Gentianacee

Parte della pianta utilizzata: radice


Conservazione: conservare in luogo fresco ed asciutto

Utilizzo in breve: utile per preparare infusioni, decotti, tinture e liquori, da vaporizzare come sebo regolatore.

Proprietà in breve: digestive, eupeptica, antipiretica, tonica e stimolante, cicatrizzante.

Controindicazioni in breve: si consiglia di non assumerla durante la gravidanza e l’allattamento e nel caso di iperacidità dello stomaco.

torna al menu...

La radice di Genziana proviene della Gentiana lutea una delle piante della famiglia delle Gentianacee, caratterizzata da fiori gialli. Tra le tante specie conosciute per il loro valore decorativo questa genziana viene utilizzata in fitoterapia per preparare infusi e tisane, decotti e macerati. La pianta è rara e in alcune zone in via di estinzione. In molte di queste la genziana è una specie protetta, quindi è vietato raccoglierla indiscriminatamente.
La radice di Genziana è la regina delle erbe amare, il sapore viene percepito anche in diluizioni altissime, sia in acqua che in alcool.
Il sapore unico e particolare l’ha vista impiegata nella preparazione di bevande alcoliche per millenni. Ancora oggi è un ingrediente di amari nelle cui composizioni viene sfruttata anche la ben nota qualità di digestivo naturale, come nell’Angostura, nei distillati e nei liquori di produzione artigianale.
Il suo uso nell’antichità era anche rivolto alla risoluzione delle infiammazioni, per curare le ferite infette e per contrastare gli effetti mortali dei veleni. Nei libri di medicina del medioevo la genziana era un rimedio di quelli universali, la migliore radice secondo un medico e botanico tedesco noto, Hieronymus Block, per i disturbi dello stomaco. Dismessi molti di questi usi, in fitoterapia si utilizza ancora oggi con successo la radice della pianta essiccata, poiché da fresca è velenosa.
La radice di genziana con i suoi costituenti, secoiridoidi, xantoni, polifenoli e flavonoidi, ha proprietà antinfiammatorie, attive sul sistema digerente, cardiovascolare e respiratorio.
Le tisane preparate con la radice di genziana sono, per la capacità di stimolare l’appetito, dei veri e propri aperitivi e degli ottimi digestivi poiché aiutano a compensare la scarsità dei succhi gastrici durante il processo della digestione. Agiscono efficacemente anche nel gonfiore e nell’aria addominale, contrastando la flatulenza.
Decotti, macerati e tinture danno aiuto nella stimolazione delle funzioni epatiche, per calmare gli stati febbrili, nella sinusite in sinergia con altre erbe curative, per regolare il sebo sulla pelle del viso, per accelerare il processo di guarigione delle lesioni cutanee.

torna al menu...

La radice di Genziana lutea viene raccolta durante il periodo in cui la pianta ha il riposo vegetativo, da ottobre a febbraio, sezionata e sminuzzata in piccoli pezzi nei mesi autunnali, non prima che la pianta abbia raggiunto la maturità, che avviene tra i tre ed i cinque anni. Le radici vengono lasciate essiccare per evitare che l’acqua in esse contenute le faccia degenerare e decomporre. In talune preparazioni viene ridotta in polvere, utilizzata nei decotti e nelle tisane o compressa per creare dei rimedi medicinali completamente naturali.
La gentisina, derivazione chimica dello xantone, è un pigmento giallo che rilascia il colore alla radice ed alle preparazioni in cui essa è usata.

Uso interno
La amarogentina, la sostanza naturale più amara al mondo, che si scarica nei liquidi delle preparazioni determina una nota molto amara della radice.

Stimolante di acidi organici: L’amaro percepito dalle papille gustative induce alla produzione di saliva, mentre lo stomaco secerne gli ormoni della digestione. La radice favorisce la produzione di bile e dà sollievo al fegato.

Come aperitivo: I secoiridoidi stimolano i recettori del gusto ed innescano desiderio di mangiare, quindi sono utili contro l’inappetenza, ingerita prima del pasto può aiutare nella stimolazione di un buon appetito.

Digestiva: Assunta nel dopo pasto ha una funzione eupeptica, gli alcaloidi agiscono come tonici del sistema digerente e aiutano nell’assimilazione dei nutrienti.

Aiuto contro i gas intestinali: Rimedio naturale per laflatulenza ed i gonfiori addominali dovuti al ristagno dei cibi nel tratto digerente ed intestinale.

Febbrifuga: Ricca di alcaloidi, composti organici azotati, tra cui la genzianina e gli acidi fenolici con le loro proprietà antipiretiche, che agiscono come termoregolatori della temperatura corporea alterata durante gli stati febbrili ed influenzali.

Antinfiammatoria: La radice di genziana aiuta contro l’artrite reumatoide grazie al gentiopicroside, che è in forma disponibile solo nella radice essiccata, in grado di contrastare l’infiammazione cronica presente in un organismo con questa malattia autoimmune.

Fluidificante dei muchi: I composti della genziana sciolgono il muco che ristagna nelle vie aeree, dando sollievo nella sinusite e nelle infiammazioni a gola, bronchi e naso.

Altre proprietà: Ha capacità antimicrobiche e immunomodulanti anche se è conosciuta ed utilizzata principalmente per i disturbi legati alla sfera digestiva. Nella medicina monastica la radice di genziana trova impiego per perdere peso, per supportare nella convalescenza e nell’anemia, per liberare l’intestino dai parassiti e per l’alcolismo.

Uso topico
Sebo regolatrice: Per un uso esterno, applicata sulle pelli grasse agisce regolando la produzione di sebo. Questo se prodotto in eccesso crea sulla cute del viso un film che la riveste e le conferisce un aspetto traslucido.

Purificante: La radice di genziana viene utilizzata per il lavaggio delle ferire, per ripulire la pelle e stimolare un sano processo di cicatrizzazione. Un ausilio per la guarigione delle ferite, dove la capacità lenitiva si accompagna alle azioni antimicotiche ed antibatteriche sui tessuti lesionati, abbreviando i tempi di guarigione.

torna al menu...

Con la radice di genziana si prepara una bevanda dal potere curativo, anche molto piacevole per chi ama il gusto amaro.
Si consiglia di non superare i 2/4 grammi al giorno di radice di genziana.
Una tazza di tisana fredda o tiepida bevuta 30 minuti prima dei pasti induce all’appetito, combatte la sensazione di pienezza addominale ed evita la formazione di aria nella pancia.
Per le difficoltà a digerire l’assunzione è adatta nel dopo pasto.
In aggiunta ad acqua o ad alcool rilascia i suoi principi in bevande curative ed altre gustose preparazioni che seguono la filosofia italiana della buona tavola, come nel caso degli amari artigianali con la radice di genziana quale ingrediente principale.
Utilizzata sulla pelle ha un’azione di regolazione del sebo, vaporizzando il decotto di radice di genziana sulla cute si ottiene una detersione e l’effetto lucido si attenua notevolmente.
Analogo uso topico per la pulizia della pelle, dove un infuso è utile per ristabilire le condizioni igieniche per il risanamento della lesione.

Tisana o tè alla radice di genziana
2 grammi (1 o 2 cucchiaini) di radice di genziana per ogni tazza di acqua bollente (150-200 ml circa). Lasciare in infusione dai 3 ai 10 minuti, per un sapore più o meno deciso. Filtrare e consumare.

Decotto depurativo
Inserire circa 50 grammi di radice all'interno di 500 ml di acqua fredda. Lasciare che raggiunga la temperatura di ebollizione e continuare a fuoco lento per 20 minuti. Spegnere e lasciar posare per 10 minuti, filtrare ed utilizzare.

Alcolato
Da una ricetta antica dei pastori di montagna, preparare una bevanda a base di radice di genziana, macerando in grappa una manciata di radice essiccata da bere non prima di un mese.

Tintura a base di radice di genziana
Macerare 50 grammi di radice di genziana in 200 ml di alcool a 60° in un contenitore sigillabile. Far trascorrere da due a-sei settimane lasciando il composto riposare al buio. Filtrare ed utilizzare all’occorrenza, assumendo 10-20 gocce di tintura tre volte al giorno prima dei pasti. Può essere aggiunta all'acqua o al succo di frutta.

torna al menu...

Tisana digestiva

  • 30 gr di radice di Genziana
  • 30 gr di radice di Angelica
  • 40 gr di Cumino dei prati

Mescolare i tre ingredienti e conservare in un contenitore richiudibile ermeticamente.
Preparare la tisana versando una tazza di acqua calda a circa 90°C su 3 gr di miscela. Bere nel dopo pasto.

Decotto eupeptico e digestivo

Mescolare i tre ingredienti e conservare in un contenitore che sia richiudibile ermeticamente.
Preparare un decotto lasciando sobbollire con acqua per 10-15 minuti 3 gr di miscela per ogni tazza di acqua. Lasciar posare per 10 minuti, filtrare e bere prima che si raffreddi.

Tisana carminativa

Mescolare i tre ingredienti e conservare in un contenitore richiudibile ermeticamente.
Preparare la tisana versando una tazza di acqua calda a circa 90°C su 5 gr di miscela. Bere nel dopo pasto per combattere la formazione di gas nella pancia e nel tratto gastro intestinale, agisce anche sulla cistifellea, che aiuta a svuotarsi della bile verso il duodeno.

Liquore alla genziana
Un’antica ricetta, che è una elaborazione dell’alcolato, tipica delle zone alpine centrali dell’Italia.

Sistemare le spezie e la genziana in un barattolo richiudibile e ricoprire con il vino bianco. Lasciare quindi macerare per 15-20 giorni in un ambiente buio, agitando il composto qualche volta.
Filtrare ed aggiungere il dolcificante scelto e solo alla fine versare l’alcool. Trasferire quindi il tutto in una bottiglia di vetro e lasciare riposare un mese prima di consumarlo dopo i pasti come digestivo.

torna al menu...

Si sconsiglia l’assunzione da parte di coloro che sono affetti da ulcere allo stomaco, non è indicata quando si soffre di ernia iatale e di iperacidità gastrica. Per precauzione non assumere in gravidanza e durante l’allattamento, non somministrare ai bambini.

torna al menu...

Si racconta che nel periodo del suo regno in Illiria il re Gentius somministrò un decotto a base di genziana al suo esercito, messo fuori combattimento da una febbre misteriosa. Da questo episodio la pianta prese il nome di questo sovrano che le affidò le sorti del suo regno.
Usata per anni nella preparazione di bevande alcoliche era tra gli ingredienti della birra prima dell’introduzione del luppolo. Anche il vino alla genziana era conosciuto e diffuso e si serviva come aperitivo per favorire l’appetito degli ospiti alle succulenti cene nel XXVIII secolo.

torna al menu...

La Gentiana Lutea è una pianta erbacea perenne che si è sviluppata nelle zone fredde dell’Europa. Diffusa in Italia lungo l’arco alpino il suo fusto raggiunge all’incirca i due metri di altezza. Cresce spontanea ad alta quota nei terreni acidi.
Le foglie sono opposte e venate e la fioritura avviene tra luglio e settembre quando sfoggia dei fiori di un bel giallo intenso. La parte di maggiore interesse curativo sono le radici, spesse e lunghe anche oltre il metro.

Chi ha acquistato questo articolo ha comprato anche...

Alfa Arbutina Pura

Alfa Arbutina Pura

L'Arbutina è il principio attivo definitivo per combattere le macchie della pelle. Agisce direttamente sulla produzione della melanina. Limita la formazione delle macchie cutanee ed agisce su iperpigmentazioni già  presenti.

EUR 6,99 10 gr

Semi di Finocchio Interi - Digestivi e Sgonfianti

Semi di Finocchio Interi - Digestivi e Sgonfianti

I semi di finocchio hanno un'azione digestiva, sgonfiante e carminativa. Usati per aromatizzare cibi e bevande o come infuso, favoriscono la digestione e l’eliminazione dei gas, alleviando gonfiore e bruciore. Ottimi per profumare l’alito.

EUR 2,49 50 gr

Articoli Consigliati

Semi Interi di Methi (Fieno Greco)

Semi Interi di Methi (Fieno Greco)

Il fieno greco è una delle più antiche piante medicinali. Risale al tempo degli antichi egizi che, come greci e romani, lo utilizzavano proprio per questo motivo oltre che per scopi culinari. Possiamo quindi capire che la pianta ha effetti riconosciuti da secoli, se non da millenni.

EUR 2,99 100 gr

Erbe svedesi con zafferano - Amaro Svedese-Maria Treben

Erbe svedesi con zafferano - Amaro Svedese-Maria Treben

Dalle erbe svedesi si ricava il celebre amaro di Maria Treben, un amaro dalle eccezionali proprietà  benefiche per corpo e mente. Rappresenta un valido rimedio naturale per la maggior parte delle affezioni. Stimola il sistema immunitario ed è efficace contro gli inestetismi della pelle.

EUR 13,99 100 gr

Semi Di Lino Biologici

Prodotto Bio! Semi Di Lino Biologici

I semi di lino sono ottimi alleati del transito intestinale, ricchi di fibre e mucillagini, aiutano ad abbassare il colesterolo. Ideali per ricavare un gel idratante per i capelli, da usare come impacco o styling per i ricci.

EUR 1,99 100 gr

Salice Bianco Corteccia Tisana

Salice Bianco Corteccia Tisana

La corteccia di Salice Bianco è incredibile per il contenuto di acido salicilico. Quest'ultimo è lo stesso principio attivo dell'aspirina e permette quindi, senza gli effetti collaterali causati dall'aspirina, di agire sul dolore.

EUR 4,99 100 gr

Rabarbaro cinese

Rabarbaro cinese

La polvere di rabarbaro cinese è ottima per le sue capacità  astringenti, digestive e lassative. Questa è inoltre un potente anti-infiammatorio ed un anti-batterico, capace quindi di combattere quasi ogni infezione alla bocca o alla lingua, aiutando inoltre in tanti altri tipi di infezione. Questa polvere può essere assunta tramite la preparazione di un decotto o di un infuso. Le quantità  necessarie per ottenere effetti anche molto evidenti sono minime, mentre lo spettro d'azione risulta molto ampio. Può infine essere usato come tintura per i capelli, fornendo un colore biondo/rosso decisamente bello e naturale.

EUR 5,99 100 gr

Ortica radice tisana - Erbe officinali

Ortica radice tisana - Erbe officinali

Le sue incredibili proprietà  hanno reso questa pianta una delle più utilizzate sin dall'antichità . Le sue principali capacità  sono quella antinfiammatoria, diuretica, depurativa, tintoria e quella antibatterica. Ottima per tisane e decotti.

EUR 4,99 100 gr

Le recensioni dei nostri clienti

Attendere! Caricamento in corso.

Lascia una recensione

Vuoi lasciare un commento? Effettua il login o registrati!

Segnalaci un nuovo prodotto
Esito operazione

...Sto caricando...

Sto caricando

Effettua il login

L'articolo è stato aggiunto al carrello.

Non è stato possibile aggiungere il buono regalo. Il valore del buono deve essere superiore a 15,00 EUR ed inferiore a 250,00 EUR.

Si è verificato un errore. Contattaci a: tecnici@zenstore.it

Si è verificato un errore. Contattaci a: tecnici@zenstore.it

Si è verificato un errore!

Vuoi rimuovere questo articolo dalla lista dei desideri?