Logo ZenStore

Olio essenziale di Arancio Dolce Biologico – Distensivo per Rughe e Cellulite

Punteggio:
(2 recensioni)
Marca: ZenStore
Codice articolo: 02787
Prezzo consigliato: EUR 7,99
Prezzo scontato: EUR 6,99
Risparmi: EUR 1,00 (12,5%)
Disponibilità: solo 492
Usa il nostro Coupon: NATALE-ZEN-12 per uno sconto del 12% (con una spesa minima di 29,00 €)
Ordina adesso e riceverai il tuo ordine entro mercoledì 11 dic.
L'arancio dolce biologico è un potente attivo per pelle e capelli, capace di agire particolramente contro rughe e cellulite. Il suo profumo calma la psiche.

Inci: Citrus Aurantium Dulcis Organic Peel Oil
Origine: Francia
Allergeni: Gli allergeni qui presenti sono naturalmente parte dell'olio essenziale: d-limonene, Citral, Citronellol, Geraniolo, Linalolo
Costituenti chimici: Limonene, mircene, alfa-pinene, linalolo, citrale, decanale, ottanale e nonanale.
Nome famiglia: Rutaceae.
Aspetto: Liquido
Colore: Giallo/Arancio
Odore: Caratteristico

Conservazione: Conservare in un luogo fresco ed asciutto lontano da luce solare e calore. Richiudere attentamente la confezione dopo l'utilizzo.

Utilizzo in breve: è utilizzato prevalentemente come rilassante contro stress, ansia e stanchezza. E’ un ottimo rimedio contro la cellulite per le sue proprietà idratanti per la pelle, oltre che per capelli.

Propriet� in breve: Purificante, rilassanti, idratante, anticellulite, aromatizzanti, astringenti, antispasmodiche, antidepressive, digestive, rinfrescanti, diuretiche, antisettiche, toniche, anti acne, antivirali, febbrifughe, anti-age, rigeneranti, antibatterico, antidepressivo, lassative, diuretiche, stimolanti, sedative, digestive, antispasmodiche, disinfettante, levigante, ansiolitiche e antinfiammatorie.

Controindicazioni in breve: Evitare un’assunzione diretta, senza diluizione, e un utilizzo smisurato dello stesso sulla pelle, in quanto è fotosensibilizzante. Non utilizzare sui bambini, o in caso di malattie gravi quali diabete, epilessia e cardiopatie, oltre che in gravidanza o durante l’allattamento.

torna al menu...

L’Olio Essenziale di Arancio Dolce si ottiene tramite la spremitura a freddo della scorza del frutto maturo della pianta d’Arancio dolce. Da questa estrazione si ricava un liquido giallo paglierino o aranciato con aroma dolce, simile a quella del frutto. Possiamo trovare due diverse specie della pianta d’arancio: la dolce e l’amara. Entrambe presentano lo stesso aspetto esteriore e gli stessi principi attivi, ma si differenziano per il sapore del frutto che matura dagli alberi. Dalla buccia di entrambi i frutti si può estrarre il pregiatissimo olio essenziale.
L’olio essenziale di Arancio Dolce è Ottimo come rilassante, aggiunto ad un olio da massaggio aiuta a rilassare i muscoli contratti e a superare la stanchezza da stress. E’ di grande utilità anche per uso cosmetico, utile contro infezioni e problemi gastro-intestinali.

torna al menu...

L’Olio Essenziale di Arancio Dolce è un ottimo rilassante che aiuta a vincere stress, ansia e stanchezza. E’ curioso sapere che l’olio essenziale è ricavato dalla buccia del frutto dell’arancio ed aiuta proprio a combattere la cosiddetta “pelle a buccia d’arancia”, in poche parole è un efficace anticellulite. Presenta inoltre proprietà idratanti per pelle e capelli grassi, digestive ed infine rinforza le difese immunitarie e risveglia corpo e mente.
L’olio essenziale di arancio dolce presenta:

  • Capacità rilassanti e sedative: l’olio essenziale di arancio dolce svolge un’azione rilassante che aiuta ad allontanare ansia, stress, stanchezza e nervosismo ed è anche utilizzato se si soffre di insonnia. Inoltre allevia la tachicardia, palpitazioni e mal di testa. Può offrire un aiuto in caso di asma, epilessia ed isteria.
  • Capacità stomachiche e carminative: il limonene presente nell’olio essenziale di arancio dolce stimola la digestione agendo sulla motilità gastrica, alleviando anche sintomi di nausea e iperacidità. L’olio possiede anche proprietà coleretiche e colagoghe: favorisce la secrezione della bile da parte del fegato (azione coleretica) e la sua successiva immissione nell'intestino (azione colagoga), responsabile della digestione dei grassi e la disintossicazione da parte del fegato. Combatte anche il meteorismo (presenza di aria nell’intestino).
  • Capacità anticellulite: Combatte le imperfezioni della pelle dovute dalla cellulite riducendo la ritenzione idrica e le smagliature. Rinforza i capillari ed apporta benefici alla circolazione (linfatica e periferica) e al muscolo cardiaco.
  • Capacità antisettiche: il limonene è un potente battericida, antivirale e antimicotico. Agisce in particolar modo sui funghi che causano le infezioni polmonari ed è grado di disinfettare l'aria: è utile se si soffre di raffreddore stagionale, dunque facilita la respirazione e la liberazione dei bronchi. Agisce inoltre contro le infezioni del cavo orale, quali gengiviti, afte, mal di denti o altro.
  • Antispasmodico: Aiuta a rilassare i muscoli contratti e indolenziti, a calmare la tensione muscolare ed a superare stanchezza e stress. E’ ottimo dunque come olio da massaggio.
  • Antidepressivo: Risveglia un senso di serenità e benessere, allontanando la tristezza ed i pensieri negativi. Aiuterà a superare, dunque, quei momenti di insicurezza, angoscia, depressione e paura.
  • Antipiretico: Abbassa la temperatura corporea così da vincere la febbre.

torna al menu...

NOTA BENE: Diluire l’olio essenziale di arancio dolce in alcoli, oli vegetali e minerali. NON assumere come tale in quanto essenziale puro al 100%. L’olio essenziale di arancio dolce può essere utilizzato sia esternamente come olio da massaggio, impacchi, pediluvi e come aromaterapico, che internamente (diluito). Per uso esterno può essere utilizzato come:

  • Idratante per la pelle: Possono essere aggiunte una o due gocce di olio in una crema viso, una lozione, al bagnoschiuma oppure ai saponi. Si può realizzare un composto per idratare al meglio la pelle aggiungendo all’olio essenziale di arancio dolce ad altri oli come l‘olio di rosa mosqueta o di mandorle dolci.
  • Tonico per le rughe: Mescolare insieme cinque gocce di olio essenziale di arancio dolce e qualche goccia a piacere di olio essenziale di bergamotto per ricavare un tonico che renderà la vostra pelle più elastica e stenderà le rughe.
  • Nutriente anticellulite: Miscelare venti gocce di olio essenziale d’arancio dolce con circa dieci gocce di olio essenziale di geranio e di cannella. Spalmare l’olio ottenuto almeno una volta al giorno.
  • Olio da massaggio: Spalmare l’olio sulla zona interessata con movimenti circolari per ricevere un effetto rilassante sui muscoli indolenziti o stanchi. Si può inoltre massaggiare sul basso ventre o sulla pancia per ricevere effetti benefici all’organo sottostante. Puoi aggiungere all’arancio, l’olio essenziale di mandorle dolci.
  • Bagno: Versare una decina di gocce nella vasca da bagno, preferibilmente riempita di acqua tiepida e cercare di spargere l’olio mescolando l’acqua. Aggiungere circa 200gr di sali del mar morto per incrementare gli effetti e per ricavare un sale da bagno. Si possono anche versare tre-quattro gocce sulla spugna della doccia oppure realizzare pediluvi o impacchi.
  • Contro gli insetti: Versare circa cinque gocce in un contenitore a spray e spruzzare nei posti dove gli insetti si assediano maggiormente. Si possono aggiungere due-tre gocce di olio nell’acqua prima di lavare a terra. Questo servirà anche per donare alla casa, un dolce profumo. Per uso interno invece può essere utilizzato in:
  • Assunzione: Aggiungere circa tre gocce d’olio ad un bicchiere d’acqua. Si può addolcire la bevanda con del miele o zucchero. Bere la bevanda una volta al giorno, prima dei pasti. Si consiglia di limitarsi ad un massimo di dieci gocce al giorno. Si può versare qualche goccia negli infusi che coincidono con le sue proprietà per incrementarle. (Tè verde oppure tisana al finocchietto).
  • Aromaterapia: Versare una decina di gocce di olio essenziale in un diffusore oppure nei deumidificatori dei termosifoni per imprimere la casa del suo profumo. Per un azione più pratica intingere un fazzoletto nell’olio. Si sposa bene, per la preparazione di una particolare fragranza, con l’olio essenziale di rosmarino, di limone, di zenzero, di cannella, di garofano e di lavanda con l’aggiunta di alcol puro.
  • Suffumigio: In un contenitore d’acqua molto calda versare qualche goccia di l’olio di arancio dolce. Coprire la testa con un asciugamano ed inalare profondamente tutte le sostanze benefiche in evaporazione.
  • Gargarismo: Diluire due gocce di olio essenziale d’arancio dolce nell’acqua e realizzare dei gargarismi per risanare le gengive e per alleviare il mal di gola e i dolori ai denti.
  • In cucina: Può essere aggiunto ai liquori e altre bevande oppure sulla panna, torte, biscotti o altre pietanze per donargli le sue proprietà.

torna al menu...

L’olio essenziale di Arancio dolce può essere usato insieme all’olio essenziale alla Cannella e ad alcuni oli vegetali (Baobab – Cocco – Mandorle) per creare un olio da massaggi che riscaldi anima e corpo: favorisce il rilassamento, allontana lo stress e scioglie le tensioni nervose.

  • PROCEDIMENTO: in un contenitore aggiungere 20 grammi di olio vegetale di Baobab e di Olio di Cocco e 60 grammi di olio di Mandorle. Aggiungere alla miscela 1 grammo di Vitamina E ed infine versare gli oli essenziali di Arancio dolce (40 gocce) e di Cannella (15 gocce). Completare il prodotto aggiungendo una fragranza a vostro piacimento: si consiglia la fragranza alla Vaniglia (dalle 15 alle 20 gocce secondo le proprie necessità);
    NOTA BENE: l’olio essenziale di arancio dolce è un fotosensibilizzante: non esporsi per almeno 10 ore dopo l’applicazione dell’olio sulla cute o diluire con oli non fotosensibilizzanti per attenuarne l’effetto.

L’olio essenziale di Arancio dolce può essere usato insieme ad altri oli essenziali come quello di Camomilla – Lavanda – Mandarino – Ylang Ylang – per creare una crema balsamo rilassante da massaggiare sulle tempie.

  • PROCEDIMENTO: Scogliere a bagnomaria circa 1,5 grammi di Burro di Karite e 1 grammi di Cera d api. Una volta sciolti questi ingredienti bisogna far raffreddare il tutto. Versare (e miscelare ad ogni integrazione): 5 gocce di olio essenziale di Arancio Dolce, di Camomilla e di Lavanda, e 2 gocce di olio essenziale di Mandarino e Ylang Ylang. Si può completare aggiungendo circa 1 o 2 gocce di Vitamina E. Versare il prodotto in un barattolo e lasciare solidificare.

L’olio essenziale di Arancio dolce può essere usato insieme all’olio essenziale di Pompelmo e Finocchio per creare uno spray con acqua attiva che stimola e rassoda i tessuti combattendo gli inestetismi della cellulite.

  • PROCEDIMENTO: Scogliere 1 grammo di Caffeina anidra in acqua minerale a bagnomaria: una volta terminato far raffreddare il composto. Procedete aggiungendo a 5 grammi di alcool puro alimentare (96°) 20 gocce di olio essenziale di Arancio dolce, 15 di Pompelmo e 5 di Finocchio, e miscelare il tutto per circa 10 minuti. Unire la miscela di alcool e oli essenziali con la caffeina sciolta in acqua minerale e mescolare (preferibilmente con un mixer elettrico) per un paio di minuti. Infine per terminare il prodotto continuare ad aggiungere mentre si miscela col mixer: circa 15 grammi di Idrolato di Verbena, 3 grammi di Estratto glicerico Centella Asiatica e di estratto di Edera. Aggiungere circa 0,1 grammo di Acido citrico anidro per aggiustare il pH (N.B.: Il pH deve essere circa 5.5 e quindi bisogna utilizzare le cartine tornasole per verificarne il valore e aggiustarlo se necessario). Terminato, versare l’acqua snellente ottenuta in un flacone spray ed applicare sulle zone del corpo (cosce, fianchi, glutei, etc.) su cui si vuole massaggiare.

torna al menu...

NOTA BENE: Trattandosi di un olio essenziale puro al 100%, non utilizzarlo mai come tale. Necessità di diluizione con composti liposolubili, come oli vettore e vegetali.
L’olio essenziale di Arancio dolce è FOTOSENSIBILIZZANTE e quindi l’esposizione al sole subito dopo la sua applicazione può causare ustione della pelle: allontanarsi per almeno 10 ore dall’esposizione solare dopo il suo utilizzo che è quindi preferibile la sera prima di addormentarsi.
Non superare le dosi indicate per quanto riguarda l’uso interno, poiché un uso eccessivo potrebbe portare a nausea.
Non utilizzarla sui bambini, in caso di malattie gravi (diabete, epilessia, cardiopatie ecc..) o durante la gravidanza e allattamento.
Il prodotto contiene Limonene che può causare allergia, per cui si consiglia prima di applicarlo sulla piega interna del gomito ed aspettare 24 ore per verificare se c’è una reazione allergica locale: in caso positivo NON utilizzare il prodotto.

torna al menu...

L’arancio dolce è l’agrume più coltivato nel mondo, grazie alla sua capacità di adattarsi a condizioni ambientali diverse. La storia dell’origine e della diffusione di questa pianta è molto dibattuta: si hanno notizie della sua presenza già in tempi antichi in Cina, dove si ritiene si sia generato per mutazione dall’arancio amaro. Viene dato per certo che siano stati gli Arabi a introdurre gli aranci in Asia Minore, in Egitto, nel nord Africa e in Europa.
In Sicilia, durante la dominazione araba vennero impiantati aranci amari in così detti “giardini”, termine tuttora utilizzato ed evocativo della funzione ornamentale che inizialmente gli agrumeti ebbero nell’isola. Per quanto riguarda l’arancio dolce, secondo la maggior parte degli studiosi la coltivazione in Italia, in particolare in Sicilia e in Calabria, sarebbe cominciata verso il XVI sec. a seguito degli scambi commerciali con i portoghesi, per poi assumere rilevante importanza nel XVIII sec.
Secondo la mitologia greca la dote di Giunone, sposa di Giove, consistette in alcuni alberelli i cui frutti erano dei meravigliosi globi d’oro, cioè le arance, che rappresentavano il simbolo della fecondità e dell’amore. Giove preoccupato che dei ladri potessero sottrargli quel dono prezioso, li custodì con uno straordinario giardino sorvegliato dalle ninfe Esperidi, mitiche fanciulle dal canto dolcissimo. Portare questi globi d’oro agli uomini fu una delle fatiche che Ercole dovette compiere.
Curiosità: La particolare superficie della buccia dell’arancia è divenuta un modo per evidenziare uno specifico aspetto rugoso. Ad esempio in edilizia viene chiamata “a buccia d’arancia” un materiale ruvido che ricorda appunto la scorza del frutto. In cosmetica invece si ricorda la “pelle a buccia d’arancia”.

torna al menu...

L’Arancio (Citrus sinensis) è un albero da frutto che appartiene alla famiglia della Rutaceae ed arriva ad un’altezza di 10 metri. Affonda le sue radici in Cina e India, in Italia tutt’oggi viene coltivato soprattutto nelle regioni della Campania, Calabria, Sardegna e Sicilia. Presenta delle foglie allungate e dei piccoli fiori bianchi. Il frutto è l’arancia, diffuso in tutto il mondo, il quale matura nei mesi di novembre e può essere raccolto fino ai primi giorni d’estate. In un anno possiamo raccogliere circa cinquecento frutti da un solo albero e 300kg di bucce ci consentono di ricavare circa un litro di olio essenziale.

torna al menu...

I polimetossiflavoni (PMF) del genere degli agrumi sono stati di particolare interesse a causa del loro ampio spettro di attività biologiche, comprese le proprietà antiinfiammatorie, anticarcinogene e antioterogene. Vi sono stati interessi crescenti nell'esplorazione delle proprietà benefiche per la salute dei PMF negli agrumi. Pertanto, l'isolamento e la caratterizzazione dei PMF dalla buccia dell'arancia dolce (Citrus sinensis) porteranno a nuove applicazioni dei sottoprodotti dai processi del succo d'arancia e ad altri consumi di arance nei prodotti nutraceutici e farmaceutici.

  • Attraverso uno studio, otto PMF idrossilati, sei PMF, un polimetossisvanvanone, un polimetossiossvanvanato idrossilato e due polimetossicicloni idrossilati sono stati isolati da buccia d'arancia dolce e le loro strutture sono state chiarite da varie tecniche MS, UV e diverse NMR. Inoltre anche alcuni dei PMF e dei calconi idrossilati sono stati recentemente isolati dalla buccia di arancia dolce. Hydroxylated Polymethoxyflavones and Methylated Flavonoids in Sweet Orange (Citrus sinensis) Peel. Shiming LiChih-Yu and LoChi-Tang Ho
  • Le attività antiossidanti in vitro degli estratti di scorza d'arancia dolce hanno rivelato l'attività radicale di scavenging della buccia d'arancia non matura e matura, che è fortemente associata alla presenza di flavonoidi, acidi fenolici e loro derivati, supportando così la rilevanza della buccia d'arancia dolce come importante fonte dietetica di composti antiossidanti. La polvere di buccia d'arancia, in particolare la buccia d'arancia matura, può quindi essere sfruttata come antiossidante naturale nell'applicazione alimentare, nonché per integratori sanitari o alimenti funzionali, per alleviare lo stress ossidativo. HPLC-DAD Phenolic Characterization and Antioxidant Activities of Ripe and Unripe Sweet Orange Peels. by Olufunmilayo Sade Omoba, Rebeccah Olajumoke Obafaye, Sule Ola Salawu , Aline Augusti Boligon and Margareth Linde Athayde.

Documenti Allegati

Chi ha acquistato questo articolo ha comprato anche...

Articoli Consigliati

Le recensioni dei nostri clienti

Lascia una recensione

Vuoi lasciare un commento? Effettua il login o registrati!

Le nostre Guide

Newsletter

Segnalaci un nuovo prodotto

Esito operazione

...Sto caricando...

Sto caricando

Effettua il login

L'articolo è stato aggiunto al carrello.

Non è stato possibile aggiungere il buono regalo. Il valore del buono deve essere superiore a 15,00 EUR ed inferiore a 250,00 EUR.

Si è verificato un errore. Contattaci a: tecnici@zenstore.it

Si è verificato un errore. Contattaci a: tecnici@zenstore.it


Si è verificato un errore!

Vuoi rimuovere questo articolo dalla lista dei desideri?